Giugno 2019

WIKI LOVES LA VALLE DEL PRIMO PRESEPE

Invadiamo il web con le nostre foto

eventi

Giovedì 6 giugno è stato firmato il protocollo d’intesa quinquennale tra la Diocesi di Rieti e il Comune di Rieti che ha sancito formalmente una sorta di patto di collaborazione tra enti per realizzare azioni condivise e coordinate soprattutto nell’ambito del progetto “la Valle del Primo Presepe”, la cui terza edizione si terrà dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020.

Contestualmente è stato dato avvio al concorso fotografico Wiki Loves la Valle del Primo Presepe e sono state presentate le modalità di adesione al concorso fotografico nazionale Wiki Loves Monuments Italia. Per illustrare l’iniziativa, che avvia la collaborazione tra la “Valle del Primo Presepe” e Wikimedia Italia, erano presenti a Rieti Saverio Giulio Malatesta, membro del direttivo nazionale, e il coordinatore regionale Gianfranco Buttu. Wiki Loves Monuments (conosciuto anche con l'acronimo WLM) è un concorso fotografico internazionale che coinvolge cittadini di tutto il mondo nel documentare il proprio patrimonio culturale. Il concorso si rivolge a fotografi professionisti, appassionati e dilettanti invitandoli a fotografare monumenti e beni di valore artistico presenti sul proprio territorio, caricando poi le immagini ottenute nel periodo compreso tra il 1° ed il 30 settembre, condividendo gli scatti con licenza libera su Wikimedia Commons, il grande database multimediale connesso a Wikipedia.  Il tutto avverrà grazie all’adesione e alla collaborazione tra la Diocesi di Rieti, il Comune di Rieti, la parrocchia di Sant’Agostino in Rieti e la Provincia dei Frati Minori “San Bonaventura”: realtà che hanno “liberato” i propri beni artistici per permettere ai partecipanti di immortalarli liberamente e gratuitamente. Non sfugge l’importanza dell’iniziativa destinata a valorizzare il nostro territorio sul web, promuovendone la ricchezza artistico-culturale presso una vasta platea internazionale. I monumenti da ‘prendere di mira’ con il vostro obiettivo saranno: i 4 Santuari, gli Archi del Palazzo Papale con il Presepe Monumentale, la Statua di S. Francesco e la Cattedale, la Basilica di S. Agostino e la Chiesa di S. Francesco, il Pontificio organo Dom Bedos-Roubo e la Chiesa di San Domenico, la statua della Lira e le Mura medievali.

condividi su: