Giugno 2024

AL VOTO PER L'EUROPARLAMENTO. LOTTA SERRATISSIMA ANCHE IN 45 COMUNI IN PROVINCIA PER LE AMMINISTRATIVE

elezioni, provincia

di F.S.Pasquetti -  Si aprono le urne per l’attesa tornata elettorale che vedrà il rinnovo del Parlamento europeo e, nel territorio provinciale, dei sindaci di ben 45 comuni del reatino. Gli elettori potranno votare nella giornata di sabato 8 giugno dalle ore 15 alle ore 23 e dalle ore 7 alle ore 23 di domenica 9 giugno. Subito lo scrutinio delle Europee; alle 14 del lunedì inizierà invece lo scrutinio delle Amministrative. Per le Europee sarà consegnata agli elettori una sola scheda ove si potranno esprimere non più di tre preferenze. Nel caso in cui, appunto, esse saranno due o tre, dovranno indicare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e terza preferenza.  I seggi assegnati al nostro paese al parlamento di Bruxelles saranno 76 per tre differenti circoscrizioni: nord, centro e sud. 15 di essi saranno scelti, appunto, nella circoscrizione Centro che riguarda dunque gli elettori reatini.

Lotta serratissima, invece, nei 45 comuni al voto in provincia di Rieti. Il record di liste spetta alla piccola Pozzaglia Sabina (secondo Wikipedia 306 abitanti), che annovera ben 5 candidati a sindaco del paese: Matteo Tordella (Progetto Popolare); Elena Lucido (Sovranisti per l’Italia); il sindaco uscente eletto nel 2019 Bruno Colio (Cambiare per Unire); Fabrizio Pignalberi (L’Alternativa); Rosanna Fucci (Nuova Linfa Sabina). Nutrita poi la schiera dei paesi che vedono scendere nell’agone elettorale ben 4 candidati: Cantalice con Emanuela Smordoni (Bene comune); il sindaco in carica Silvia Boccini (Uniti per Cantalice); Guido Carlucci (Cantalice nel cuore); Gianluca Leoni (costruire con Leoni sindaco); Montopoli di Sabina con Ramona Gentili (SìAmo Montopoli); Goffredo Mezzanotte (solo Montopoli); Andrea Fiori, sindaco uscente del paese (Avanti Montopoli); Francesca Domeniconi (Montopoli domani). Orvinio con Roberta De Sanctis (Avanti x Orvinio); Sabrina Ragucci (Italia dei diritti); Cosimo Damiano Cartelli (Sovranisti per l’Italia); Rino Fusi (Uniti per Orvinio); Paganico Sabino (ancor più piccolo, 151 abitanti) che avrà un candidato sindaco ogni 38 persone ed ovvero Simone Fiume (Sovranisti per l’Italia); Elisabetta Loglio (Avanti Paganico) il primo cittadino in carica, Danilo D’Ignazi (Insieme per Paganico); Damiano Pignalberi (L’Alternativa). Avranno poi tre candidati che si sfideranno per la carica di sindaco Collegiove con Emanuela Bandieri (Fiamma Tricolore); Giuseppe Alviti (Sovranisti per l’Italia) ed il sindaco uscente Domenico Manzocchi (per collegiove). Colli sul Velino con Achille Nobili (Gente nuova progetto comune); Sandro Isidori (Uniti per colle); Francesco Maria Drudi (Amministriamo insieme). Contigliano con il sindaco uscente Paolo Lancia (Impegno civico), Francesca Garbini (Contigliano cambia); torna nell’agone l’ex consigliere regionale Roberto Giocondi (Comunità futura). A Greccio lotta serrata fra il sindaco in carica Emiliano Fabi (Greccio in cammino) che se la vedrà con Alessio Fazi (Innovazione e tradizione) e con Antonio Rosati (Scelgo Greccio). A Leonessa sfida al sindaco uscente Gianluca Gizzi (in campo con “Leonessa di tutti”) da parte di Francesco Boccanera (Leonessa nel cuore) e di Vito Paciucci (Uniti per Leonessa). Tre candidati poi anche a Poggio Catino dove si sfideranno Antonino Tomaselli (Rinascita), Antonio Favetta (Uniti si può) e Paolo Lelli (Rinnovamento e tradizione). Così a Poggio San Lorenzo dove il primo cittadino uscente Giovanni Vallocchia (Insieme continuiamo) se la vedrà con Mauro Sbarzella (Progetto popolare) e Lello Castelli (Impegnarsi per migliorare). A Micigliano sfida a tre fra il sindaco uscente Emiliano Salvati (per Micigliano), Flavio Cerasa (fratelli di Micigliano per Cerasa sindaco), Italo Cricchi (Micigliano protagonista). Anche nella piccola Turania, infine, tre i candidati alla carica di sindaco: quello uscente Roberto Proietti (Viviamo Turania); Enrico De Angelis (per un paese democratico) e Marco Fabbri (prospettiva Turania). Tra i paesi che vedranno una sfida testa a testa fra due candidati troviamo poi Accumoli con Adriano Piscitelli (Uniti per la gente con la gente) e Mauro Tolomei (Progetto Accumoli). A Cantalupo in Sabina il sindaco uscente Paolo Rinalduzzi (Obiettivo comune) sarà sfidato da Giancarlo Sileri (Il nuovo futuro di Cantalupo) mentre a Casperia Stefano Petrocchi (Viviamo Casperia TVB) se la vedrà con Giancarlo Sileri (Uniti per Casperia). In quel di Castel di Tora il sindaco in carica Cesarina D’Alessandro (Insieme per Castel di Tora) dovrà confrontarsi con Fabrizio Rossi (Futuro in comune). A Castel Sant’Angelo ancora in pista il primo cittadino uscente ed ex assessore provinciale Luigi Taddei (Uniti per Castel Sant’Angelo) sfidato da Alida Marchetti (Per Castel Sant’Angelo). A Collevecchio sarà Paolo Mattei con “Entusiasmo, futuro e passione” a sfidare il sindaco uscente Federico Vittori (Agorà); a Configni tenterà la riconferma Luciano Leonardi (e la sua lista “In comune nuovamente”) affrontato da Angelandrea Angelici e “Un comune per tutti”. A Forano, nel paese che fu di Malfatti, in campo un altro ex parlamentare, Oreste Pastorelli (Intesa comune) contrapposto a Gianluca Farina (Uniti per il futuro), mentre a Frasso Sabino in campo due outsider: Tullio Villani con “Scelgo Frasso” e Matteo Ippoliti con la lista “Fontana”. Tornata elettorale anche per il c.d. “paese di pietra”: a Labro sfida fra Gastone Curini (Tutti per Labro) e Marina Ilari (Scelta civica). A Longone Sabino in campo Louis Francois Valerie (Alleanza comune) e Pietro Cammarano (Uniti verso nuovi orizzonti). Importante la sfida a Magliano Sabina, uno dei paesi più grandi della provincia, laddove il sindaco uscente Giulio Falcetta (Magliano Futura Insieme) sarà sfidato da Giovanni Montini (Progetto Magliano).

Proseguendo in ordine alfabetico, sarà sfida a due anche per realtà come Montasola, dove il sindaco uscente Vincenzo Leti (Futuro e tradizione) se la vedrà con Paola Petrucci (Montasola viva); Monte San Giovanni in Sabina con Claudio Autizi (Pace e bene) e Marcella Santoni (Creare insieme); Morro Reatino dove il sindaco uscente Gabriele Cintia Lattanzi (Per Morro) se la vedrà con Massimo Conti (Progetto Morro). Spostandoci nel Cicolano, a Petrella Salto a lanciare la sfida all’uscente Gaetano Micaloni (Insieme per progredire) sarà Angelo Lalli (Salto nel futuro). Decisive per gli equilibri politici locali le sfide nei paesi più importanti della Sabina: innanzitutto Poggio Mirteto dove il primo cittadino in carica Giancarlo Micarelli (Solidarietà e progresso) sarà sfidato da Andrea Arcieri (Cambiamenti). Quindi Poggio Moiano con candidati sindaci Alessandro Arzilli (Prospettive nuove) e Matteo Massimi (Crescere insieme). A Poggio Nativo l’uscente, Veronica Diamilla (Bene comune) avrà come sfidante Gianluca Vagni (Direzione futuro). Spostandoci nell’alta valle del Velino, a Posta il sindaco uscente, Achille Pacifici con “Andare avanti” sarà affrontato dalla lista “Posta di tutti” di Roberto Barberini. A Rivodutri il guanto della sfida al primo cittadino in carica Michele Paniconi ancora in pista con “Insieme per Rivodutri”, sarà lanciato da Emanuele Mencarelli con “Rivodutri nel cuore”. Confronto a due anche in altri quattro comuni della Sabina: a Scandriglia, dove il sindaco uscente Lorenzo Ferrante (Onestà e coerenza) avrà come competitor Gianfranco Massimiani e la sua lista “Rispetto e fiducia.” A Selci Sabino la sfidante Francesca Romana Persichelli e la sua “Selci nel cuore” proverà a strappare la carica di sindaco a Egisto Colamedici (Selci insieme) mentre a Tarano a tentare un nuovo mandato sarà Miranda Glandarelli (Lista Quadrifoglio) contrapposta a Ruggero Carletti (Lista Civica). Infine, sfida a due anche a Torricella in Sabina, dove Massimo Pitorri ed “Insieme per il territorio” affronterà il sindaco in carica Floriana Broccoletti (Progetto in comune”). Anche e Vacone, infine, tenterà la riconferma il primo cittadino Marino Capanna (Rinnovarsi) affrontando lo sfidante Renato Romano Renzi (Unire Vacone). Un unico candidato, infine, per cinque comuni dove a candidarsi saranno sempre i sindaci uscenti: a Concerviano Pierluigi Buzzi (Tre Spighe); a Mompeo Michela Cortegiani (Viva Mompeo); a Roccantica Alberto Sciarra (Per Roccantica); a Stimigliano Franco Gilardi (Progetto civico) ed infine a Toffia Danilo Pezzotti (Uniti per Toffia). Unico vincolo per essere riconfermati l’aver ottenuto un numero di voti validi non inferiore al 50% dei votanti e il numero dei votanti non sia stato inferiore al 40% degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune.

07_06_24

 

 

condividi su: