Giugno 2019

UNIONE CONSUMATORI: OCCHIO ALLE SCADENZE!

amministrazione

L'Unione Nazionale Consumatori ci ricorda le  scadenze dei documenti da presentare:

Modello 730

Partiamo subito con la presentazione della dichiarazione dei redditi con il Modello 730, che è riservato ai lavoratori dipendenti e ai pensionati; ne esistono due tipologie: ordinario e precompilato.

Il 730 ordinario non può essere compilato in autonomia, ma solo rivolgendosi ad un intermediario. 

La scadenza per la presentazione è fissata a:

  • 8 luglio 2019 in caso di presentazione tramite sostituto d’imposta;
  • 23 luglio 2019 in caso di presentazione diretta (solo per il 730 precompilato) o tramite CAF-intermediario(per il 730 precompilato o ordinario).

Il 730 precompilato dall’Agenzia delle entrate attraverso i dati in suo possesso (anagrafe tributaria, dati anno precedente, dati trasmessi dai soggetti obbligati quali sostituti d’imposta, medici, banche, ecc) è a disposizione del contribuente dal 15 aprile, e pubblicato sull’area riservata del sito Agenzia delle entrate.

Al contribuente non resta che verificare la correttezza dei dati e consegnare il modello all’Agenzia. Naturalmente se ci fossero delle incongruenze il consumatore può modificarlo oppure optare per 730 ordinario.

Come anticipato, la scadenza ultima per il 730 precompilato è fissata al 23 luglio 2019 in caso di presentazione diretta o tramite Caf-intermediario.

Dal 28 maggio al 20 giugno sarà invece possibile annullare il modello 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione. Attenzione però, questa operazione si potrà fare solamente una volta.

IN CASO DI MODIFICHE

Se il consumatore ha necessità di modificare il proprio 730 per l’integrazione che comporta un maggior credito, può presentare un modello 730 integrativo entro la data del 25 ottobre 2019. Si fa barrando la casella nel frontespizio e solo tramite Caf o intermediario telematico.

Se invece si vuole correggere un modello 730 che comporta un maggior debito, si può presentare il modello Redditi entro la data del 30 settembre 2019 (dichiarazione correttiva nei termini), con il versamento dell’imposta, delle sanzioni ridotte e interessi. Questo comportamento non blocca le procedure avviate con il modello 730/2019.

MODELLO REDDITI

Il modello Redditi cartaceo è riservato solo ad alcune tipologie di contribuenti, in particolare coloro che:

  • pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il modello 730;
  • pur potendo presentare il modello 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Redditi (RM, RT, RW);
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

I contribuenti sono obbligati a presentare il Modello Redditi PF 2019 esclusivamente in via telematica. Lo possono fare direttamente o tramite intermediario abilitato.

Questi i termini per la presentazione:

  • dal 2 maggio 2019 al 1° luglio 2019 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
  • entro il 30 settembre 2019 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati.

MODELLO REDDITI SP

La dichiarazione Redditi Società di persone va presentata in via telematica, entro il 30 settembre 2019, ovvero entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

condividi su:
EMIGRANDO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO
amministrazione, digitalizzazione, impresa
A TU PER TU COL NUOVO SINDACO
amministrazione, persone