Gennaio 2019

EVENTI E MANIFESTAZIONI

UN CARNEVALE DA CAPOLUOGO, ALTRIMENTI MEGLIO NULLA

amministrazione

Il giorno dopo l’annuncio che il Carnevale, o meglio la sfilata, non si farà, si scatena come sempre la bagarre trasformandosi in  un fatto ‘politico’ strumentale la capacità o meno di realizzarlo. Solitamente si tenta di ricorrere ai ripari nella speranza di accontentare tutti ma… non è questo ciò che occorre alla città.  Se alcune manifestazioni debbono essere realizzate siano all’altezza di un capoluogo di provincia, altrimenti se ne faccia a meno. La sfilata dei carri e dei gruppi è sì un momento ludico per i grandi (?) e i piccini, che evapora in poche ore in seguito alle energie e agli investimenti di un solo  gruppo, quello dei Carristi ma  può e dovrebbe essere ben altro. Una data attrattiva da pianificare, mettere in calendario, pubblicizzare per richiamare persone. Una vetrina espositiva dei migliori carri della provincia, come sempre abbiamo auspicato: orgogliosi di mostrarsi ad una platea ben più vasta. Ci sono città che intorno a questo appuntamento hanno costruito una serie di eventi ed hanno alzato l’asticella, creano un indotto di notevoli dimensioni.

Non si può parlare del Carnevale da Sant’Antonio Barone in poi. Ci meritiamo una manifestazione migliore, una di quelle che il prof. Formichetti oggi assessore alla cultura conosce bene, con il coinvolgimento delle scuole, delle associazioni, di molti quartieri…  E se anche le risorse arrivassero da privati o commercianti, riteniamo spetti comunque a qualcuno capace di volare alto il coordinamento di quello che può comunque trasformarsi anche in evento culturale. Purtroppo in questa città è come se ogni volta si riniziasse da capo, perdendo la tradizione e l’anima stessa di ogni manifestazione. C’è quasi un' idiosincrasia  per ciò che si ripete, annullando così la capacità di lasciarlo sedimentare, divenendo parte della nostra storia.

Facciamo appello a tutti, anche al Comitato gemellaggi diverso nella sua natura rispetto al passato, capace di ‘importare’ novità e partecipazione, a chiunque anche quest’anno andrà in cerca altrove di buone manifestazioni carnevalesche, affinché si restituisca anche alla nostra Città l’orgoglio di un buona sfilata senza abdicare.

condividi su: