Giugno 2024

UBRIACO, DROGATO E SENZA PATENTE ALLA GUIDA DI UNA MOTO VA A SCHIANTARSI CONTRO UN PALO, DENUNCIATO UN UOMO

cronaca

Aveva perso il controllo della sua moto impattando contro un palo, fortunatamente senza riportare particolari lesioni. Sottoposto a controllo da parte dei Carabinieri, è stato trovato in stato di alterazione psicofisica dovuto ad alcool e droga.

Il tutto è accaduto a Cittaducale, nella zona industriale.

I Carabinieri della Stazione di Borbona, impegnati in un servizio di prevenzione fuori del consueto territorio, hanno ricevuto la segnalazione di alcuni passanti i quali avevano visto un uomo che, alla guida del suo motociclo, una Suzuki 150, era andato a sbattere contro un palo della segnaletica stradale.

Giunti immediatamente sul posto, i militari hanno individuato il conducente del veicolo uscito fuori strada, successivamente identificato in un uomo di origine campane, residente a Rieti.

Accompagnato presso l’ospedale del capoluogo per le cure del caso, l’uomo è stato sottoposto ad alcoltest che ha evidenziato uno stato di alterazione psicofisica dovuto ad un recente abuso di alcool, con un tasso alcolemico ben superiore alla soglia prevista dal Codice della Strada. Grazie ad ulteriori accertamenti sanitari, è emerso che il conducente aveva assunto anche della cocaina.

Il successivo esame dei documenti del mezzo forniva ulteriori spiacevoli sorprese: il motoveicolo con cui si era verificato il sinistro stradale era privo di copertura assicurativa e l’interessato non aveva mai conseguito la patente di guida necessaria per condurre quella tipologia di veicolo.

Al termine degli accertamenti egli è stato pertanto denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rieti per guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di stupefacenti, previsti dagli articoli 186 e 187 del Codice della Strada, nonché sanzionato per guida senza patente e senza copertura assicurativa con il conseguente fermo amministrativo del mezzo.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.

 

condividi su: