Settembre 2019

TERREMOTO

TRANCASSINI "SCUOLA, L'ACCORPAMENTO PENALIZZA I TERRITORI DELLA RICOSTRUZIONE"

politica

“ Con sconcerto ho appreso dalla stampa che il Provveditore agli studi della provincia di Rieti ha avanzato una proposta di accorpamento delle scuole del nostro territorio e che il Sindaco del Comune di Leonessa ha aderito a questo paradosso sostenendo l’unione con la scuola di Amatrice ed Antrodoco. Questo è un fatto gravissimo”. Dichiara l’On. Paolo Trancassini e prosegue  “ è mia intenzione proseguire la battaglia per la difesa delle scuole di montagna e in particolar modo dei plessi scolastici dei comuni colpiti dal sisma. E’ ridicolo pensare di investire denaro sulla ricostruzione e contemporaneamente penalizzare i territori con la riduzione dei servizi essenziali come è l’istruzione, così come interrogarsi su quale sia la migliore strategia per le aree interne al fine di evitarne lo spopolamento e poi procedere con la chiusura le scuole. Ho difeso con le unghie e con i denti la scuola di Leonessa quando ero Sindaco (nella foto n.d.r.) e continuerò a farlo, non solo per la mia cittadina ma per l’intera provincia perché le scuole rappresentano un presidio di vita e una prospettiva di futuro per questi comuni – continua Trancassini – in particolar modo, le comunità segnate dal terremoto hanno bisogno di segnali positivi dalle Istituzioni e non di continue richieste di sacrificio, per questo ho presentato quattro volte in Parlamento nei vari decreti la proposta di una moratoria decennale che esulasse i comuni colpiti dal sisma dalle numerose politiche di riduzione dei servizi, ma che piuttosto concedesse loro incentivi per lo sviluppo e aiuti; tali richieste sono rimaste inascoltate ma non per questo intendo arrendermi di fronte ai fatti, anzi metterò in campo tutte le forze possibili affinché i nostri comuni non siano ulteriormente umiliati dagli accordi politici di qualche partito più interessato ai bilanci che alle esigenze dei cittadini e dei territori. Mettiamo fine alla logica dei numeri! ” Così ha concluso Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia ed ex sindaco del comune di Leonessa. 

condividi su: