Agosto 2022

TERMINILLO

TERMINILLO, IL COMPLEANNO DI UN SENTIERO CHE UNISCE

eventi

10 anni fa - correva l'anno 2012 - nella data simbolica del 26 agosto - ricorrenza della 1° Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, (che accese una luce per l'umanità dopo secoli bui per i diritti) , il prof. Gianfranco Formichetti presidente del Rotary Club Rieti, l'arch. Michele Beccarini Assessore all'Ambiente della Provincia e il dott.  Carlo Ubertini Assessore all'Ambiente del Comune capoluogo, con Fabio Desideri presidente del CAI,  Alvaro Salvatori Presidente della proloco Terminillo e Stefania Santarelli Preside del Liceo Jucci, ed alla presenza di tanti cittadini ed autorita', inauguravano il Sentiero Planetario più  lungo al mondo con i suoi 7,7 km, di  proprietà  della Provincia di Rieti, gestito dal Cai Club Alpino Italiano di Rieti e dall'Associazione Sentiero P.  Il Sentiero Planetario, itinerario naturalistico e viaggio simbolico  della luce, dal Sole fino al più remoto pianeta del sistema solare, unisce il territorio di molti dei Comuni del Terminillo, dal piazzale tre Faggi, attraverso i 5 confini  e fino al Rifugio Sebastiani in territorio leonessano .  Ideato dal Rotary Club Rieti con Goffredo Pierpaoli  e Vincenzo De Sanctis e presentato nel 2011 nell'ambito  del Convegno Turismo Ambiente e Benessere "Porta della Salute" tra le proposte extra neve, da Antonio Perelli, già Assessore Comunale di Rieti,  è  ispirato al modello della Val Gardena. È  stato finanziato e realizzato dalla Provincia di Rieti - Amm.ne Melilli -  nell'anno 2012,  poi sostenuto  dall'amministrazione Calisse e dallo staff dell'ing. Sandro Orlando. Ha avuto grande supporto dalla V Comunità  Montana e dal Lions Club Rieti Varrone,  altro club di servizio prestigioso, con I Presidenti Gastone Curini,  Angelo Colapicchioni e Pina Rotili e Mario Pizzoli ed Antonio Fasciolo e Maria Luisa Formichetti che ne hanno aiutato in modo forte e  convinto lo sviluppo e la continua  manutenzione.  
L'iter progettuale, seguito dal Rotary Club Rieti e dai tecnici volontari Mariangela Stramacchia, Gianluca Giovannelli, Andrea Tarquini, Arnaldo Millesimi, Federica Di Lorenzo e  Matteo Carrozzoni,  che vollero fare espressa donazione di opera intellettuale. Importante il supporto degli Enti nell'iter di approvazione, stante la natura e complessità dei vincoli, grazie in particolare all'aiuto di Sergio Clementi e di molti altri. Il tracciamento fu coordinato dal CAI, di Fabio Desideri, a cui si sono avvicendati con passione i presidenti Giuseppe Quadruccio ed Angelo Marsini. Lo studio preliminare coinvolse per un intero anno scolastico gli studenti del Liceo Scientifico Jucci per la tabellazione scientifica e del Liceo artistico Calcagnadoro per i modelli dei pianeti, con l'aiuto di diversi bravi docenti coordinati da  Letizia Rosati e Paola Ceccarelli ed assistiti dalla consulenza  scientifica  dell'Asa - Associazione  Sabina Astrofili con Stefano Tocchio e Maria Pia Bua.
L'inserimento  dei "Pensieri di Viaggio"  dedicati a Giulio Verne, caratterizza il sentiero in  modo specifico come parco filosofico e letterario per lezioni e visite guidate tematiche.
La realizzazione del Sentiero Planetario del Terminillo ha rappresentato un mirabile esempio di collaborazione  e condivisione istituzionale, di enti locali e comprensoriali, di Club di servizio apolitici ed aconfessionali che vede oggi anche il supporto della Fondazione Varrone e del Gruppo FAI di Rieti,  tutti insieme nell'interesse del territorio per la realizzazione di un intelligente motivo di interesse e visita.
Un grande ringraziamento a quanti hanno operato e collaborato, con l'augurio che possa essere replicato lo spirito fattivo, al di là delle appartenenze, che ha reso possibile la realizzazione del Sentiero Planetario del Monte Terminillo.

condividi su: