Marzo 2021

SALUTE

SOSPENSIONE VACCINO ASTRAZENECA,LA SODDFISFAZIONE DEI CARABINIERI DI UNARMA

sicurezza

Dopo la morte di due militari esulta UNARMA, il sindacato dei Carabinieri, alla notizia della sospensione  in Italia della sospensione  della somministrazione del vaccino AstraZeneca.

"Il Segretario Generale Provinciale  UNARMA ASC Giorgio Salustri, preoccupato per  la salute del personale rappresentato, in merito ai fatti riguardanti il vaccino Astrazeneca,  già inoculato a molti Carabinieri e tanti altri in attesa per la vaccinazione, ha condiviso l’articolo del Segretario Generale UNARMA ASC Antonio Nicolosi , con il quale si chiede alle istituzioni interessate un immediato intervento per chiarire l’accaduto e per prestare la dovuta assistenza al personale.

L’associazione scrive in un comunicato che non può che esprimere massima soddisfazione in merito , alla comunicazione dell’AIFA, con la quale intende estendere  “in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA,”  il divieto della somministrazione del vaccino AstraZeneca  su tutto il territorio nazionale. Il segretario Generale Antonio Nicolosi, non ha mancato di esprimete tutto il suo compiacimento  su tale presa di posizione : ‘’ fin da subito – ha dichiarato – abbiamo seguito con forte apprensione  ed un pizzico di paura gli effetti collaterali che avevano riguardato alcuni militari a seguito della somministrazione del vaccino AstraZeneca. Abbiamo prontamente attivato i nostri legali  per inviare un formale diffida ai Ministeri di competenza  affinché fossero prese le misure precauzionali  a tutela dei nostri colleghi e quanto oggi accaduto ne è una  dimostrazione lampante. L’auspicio è che a breve si possa far chiarezza e si riesca a tornare alla serenità di cui tutti, in questo momento abbiamo bisogno ’’.

16_03_21

 

condividi su: