Aprile 2019

SPORT

PASSO INDIETRO DEL RIETI, SORRIDE IL SIRACUSA (1-0)

calcio
(di Riccardo Di Genova) Brutta prestazione del Rieti che, nel recupero infrasettimanale di Siracusa, segna il passo, perdendo 1-0, e rimanda a domenica prossima, in casa contro il Rende, l’appuntamento con la salvezza diretta. La formazione di Mister Capuano, per l’occasione rimaneggiata vista la contemporanea assenza degli squalificati Gigli e Marchi, accusa da subito la velocità e la prestanza fisica dei siciliani che tessono trame precise e affondano sulle fasce, aggredendo i portatori di palla reatini. Sterile e imprecisa, per contro, la manovra degli amarantoceleste, mai pericolosi e spesso inconsistenti in fase di costruzione. Troppi lanci lunghi e avventurosi, sempre preda dei prestanti difensori siracusani che passano all’11’ con Catania ben servito da Parisi, che qualche minuto più tardi confeziona un’altra limpida occasione, fotocopia della prima, ma sventata stavolta da Marcone. L’intervallo vede il Siracusa meritatamente in vantaggio ma alla ripresa del gioco, nonostante gli ingressi di Maistro e Tommasone, la musica cambia poco; qualche tentativo in avanti in più, ma sempre poco concreto, con un Rieti che continua a non trovare spazi in avanti e solo in due sporadiche occasioni va vicino al pari, negato soltanto da altrettanti provvidenziali interventi del portiere di casa. Sul filo di lana, miracolo di Marcone che, spintosi in avanti sull’ultimo corner in attacco, evita lo 0-2 in ripartenza, con una disperata corsa a ritroso, ma nel complesso il risultato non cambia e si torna a casa senza punti, dopo il una partita dalla quale, sinceramente, ci aspettava molto di più.
Le dichiarazioni di mister Capuano: "Il calcio è questo. Abbiamo regalato un tempo, nella ripresa abbiamo cambiato, ce la siamo giocata fino alla fine creando diverse palle gol, ma non è arrivato il pareggio. Oggi siamo stati scandalosi, dal punto di vista dell'intensità, nei primi 20 minuti, poi abbiamo ritrovato la voglia di vincere, l'abnegazione per portare a casa un risultato, e nel secondo tempo ho rivisto la squadra di Capuano. Sicuramente oggi è stato fatto qualche cambio, avevo Gigli e Marchi squalificati, Carpani e Maistro non al meglio. Ad inizio secondo tempo ho cambiato e in campo c'è stata una sola squadra, Crispino ha fatto due miracoli, quello alla fine è impossibile. Siamo arrivati a Siracusa consapevoli di venire ad affrontare una grande squadra, ma venivamo anche con 7 punti di vantaggio dalla zona calda, volevamo compiere il miracolo salvezza. Abbiamo ancora un discreto vantaggio, oggi non dovevamo perdere, ma abbiamo gestito in maniera scellerata la prima parte della gara e onore e merito al Siracusa."
condividi su: