Novembre 2021

PERSONE & PERSONAGGI

SINIBALDI "FUORI DAI 'LUOGHI COMUNI', APERTI A QUANTI VORRANNO RACCOGLIERE LA SFIDA"

amministrazione, elezioni, politica

"Io e Antonio Cicchetti abbiamo vissuto un momento difficile nell' amministrazione di questa città. Dopo anni dedicati al dopo sisma ci siamo trovati ad affrontare la pandemia - a parlare è Daniele Sinibaldi, oggi nella sala convegni di Palazzo Sanizi dove si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del candidato sindaco alle prossime elezioni 2022 - Abbiamo messo in campo tanto in termini umani, sacrificando noi stessi e la nostra vita privata e familiare per gestire questa città. La forza ci è arrivata dalla scorsa campagna elettorale grazie ad Antonio che, contro tutti i pronostici, ha vinto e ha lavorato. Oltre a impegnarci al percorso di risanamento della macchina comunale, abbiamo progettato: in questi ultimi mesi sta emergendo il movimento delle 'reti arancioni' come direbbe il consigliere Moreno Imperatori. Abbiamo fatto investimenti importanti strutturali, progettando un centro storico nuovo, attraverso la Rigenerazione urbana e di Qualità dell'Abitare. Forse nei mesi antecedenti non abbiamo avuto il tempo per raccontare bene le cose fatte, come qualcuno ci rimprovera:  è ora di fare capire dove si vuole andare. Il sindaco Cicchetti - continua Sinibaldi - ha mantenuto la parola mettendo in campo una nuova classe dirigente e ora, sull'onda di questo nuovo entusiasmo condiviso, la passione deve contagiare tutta la comunità. Dobbiamo avere la capacità di costruire un'alternativa in un mondo in cui il Covid segna una riga tra passato e presente. Avremo opportunità diverse per le quali combattere insieme. La sfida per le prossime elezioni prende origine in quelle che sono le basi del centrodestra, ma dobbiamo ora creare una coalizione per la città andando oltre. Un perimetro che vada fuori 'dai luoghi comuni'  come vedete scritto ovunque in sala, includendo quelle realtà che vogliano considerare temi importanti per una Città che è stata sempre Cenerentola del Lazio. Dobbiamo cercare di tornare ad essere 'capoluogo' in un mondo nuovo. Abbiamo tutto ciò che occorre: ambiente, qualità della vita, mete per il turismo lento. Anche le nuove tipologie di aziende cercano realtà a misura. Dobbiamo avere la capacità di intercettare queste nuove esigenze. Partire così presto con questa candidatura vuol dire essere immediatamente coesi e pronti a giocare con entusiasmo la partita" conclude tra gli applausi di amici, esponenti di giunta e di forze della coalizione, politici locali e regionali, che non hanno voluto mancare all'appuntamento allargando la platea di quanti previsti nella semplice conferenza stampa.

27_11_21

ph M. D'Alessandro

condividi su: