Giugno 2024

SILENZIO STAMPA: LA MAGGIORANZA CERCA DI DRIBBLARE

politica

"È stato convocato per il 29 dicembre l’ultimo Consiglio Comunale dell’anno e forse sarà, al massimo, l’occasione per scambiarci giusto gli auguri in vista di un 2023 più favorevole dato che, uno dopo l’altro, abbiamo visto dimezzarsi gli argomenti all’ordine del giorno - denunciano i Consiglieri Comunali Simone Petrangeli, Elena Leonardi, Gilberto Aguzzi, Arianna Grillo (Rieti Città Futura) Paolo Bigliocchi, Emiliana Avetti, Rosella Volpicelli (PD) Gabriele Bizzoca (T’immagini) - A mancare sono soprattutto i punti sui quali il dibattito pubblico si è acceso nei giorni precedenti alle festività natalizie.
Diversi gli argomenti che saranno trattati ma, a quanto pare, dovremo aspettare ancora per avere spiegazioni sulla nomina, senza procedura pubblica, della nuova collaboratrice dell’Ufficio Stampa non iscritta all’Albo dei Giornalisti come, invece, prescrive la legge 150/2000 che regola la comunicazione istituzionale.
Non è bastata né l’interpellanza di T’Immagini e Rieti Città Futura, né l’interrogazione presentata dal gruppo dei consiglieri PD; non è bastato il battage mediatico, non è servito l’ammonimento di Associazione Stampa Romana che ha diffidato il Comune di Rieti dal non procedere al conferimento di incarico.
Tra impianti sciistici da riaprire e raccolta differenziata da delineare (tutti argomenti portati avanti dai consiglieri di minoranza) si è scelto scientemente di epurare la discussione dai punti scomodi. Non è la prima volta che accade e, probabilmente, non sarà l’ultima."

condividi su: