Maggio 2020

SPORT

SI TORNA IN PALESTRA E IN PISCINA

impresa

Giornata di festa per molti sportivi colpiti da crisi di astinenza dopo più di due mesi di lockdown. Oggi riaprono palestre e piscine seguendo  regole molto scrupolose, in generale più dettagliate rispetto a quelle per le altre attività, dato che si tratta di luoghi dove ci può essere un maggiore contatto fisico. Le palestre dovranno redigere un programma delle attività e cercare di pianificarle il più possibile, invitando i clienti a prenotare e tenendo conto del fatto che gli accessi andranno regolamentati in modo da evitare assembramenti. Gli elenchi dei presenti dovranno essere conservati per 14 giorni. Nelle palestre gli attrezzi e le macchine dovranno essere disinfettati dopo ogni utilizzo e quelli che non possono essere disinfettati non potranno essere utilizzati. Gli ambienti in generale dovranno essere puliti e disinfettati anche più volte al giorno e gli spogliatoi – armadietti compresi – dovranno essere puliti e disinfettati a fine giornata. Gli utenti dovranno usare calzature apposite riservate per la palestra e non dovranno condividere borracce, asciugamani e altri oggetti personali con altri utenti.

Negli spogliatoi e nelle docce gli spazi dovranno essere organizzati in modo che sia sempre rispettata la distanza di almeno 1 metro tra una persona e l’altra; per farlo si potrà ad esempio separare diverse postazioni con delle barriere e regolamentare gli accessi. Anche negli altri ambienti bisognerà trovare dei sistemi per garantire la distanza fisica di almeno 1 metro per le persone che non svolgono attività fisica e di almeno 2 metri per quelle che invece si stanno allenando, tutto questo ha comportato un diverso ripensamento degli spazi.

Nelle piscine saranno vietate manifestazioni, eventi e feste e non si potrà nemmeno accedere alle tribune. Nelle vasche ci dovranno essere almeno 7 metri quadrati di superficie a persona e lo stesso varrà anche nelle aree predisposte per prendere il sole e riposare. Questo consiglia l’accesso alle piscine su prenotazione per regolamentare gli accessi; i gestori anche in questo caso dovranno conservare per almeno 14 giorni l’elenco delle presenze.

Come nelle palestre, negli spogliatoi tutti gli indumenti e gli oggetti personali dovranno essere riposti, negli armadietti, all’interno di borse personali. 

condividi su: