Maggio 2021

REAL SEBASTIANI

RSR, MASSIMO PROSPERI SARA' IL NUOVO RESPONSABILE DEL SETTORE GIOVANILE

basket

SSD Real Sebastiani Rieti srl comunica di aver affidato l’incarico di responsabile del settore giovanile a Massimo Prosperi, per il triennio 2021-2024.

Classe ‘62, Massimo Prosperi da giocatore è stato campione d’Italia col Banco di Roma nella stagione ‘82/’83 insieme ad altri italiani come Paolo Scarnati, Egidio Delle Vedove e Marco Solfrini. Poi per scelta personale ha deciso di scendere in B dove si è confrontato in piazze come Ancona, Siena, Padova, Campobasso e San Severo.

Nel ‘97 appende la canotta al chiodo e inizia la sua seconda fase, quella di allenatore, esordendo con l’Alfa Omega Ostia, passando per la Tiber e la Stella Azzurra in B, oltre a diverse C Gold. Nel suo curriculum anche un’importante esperienza nel basket femminile, quella che quattro anni fa alla guida dell’Elite Basket Roma lo ha visto vincere il campionato di serie B ottenendo una meritata A2

“All’entusiasmo che mi ha trasmesso Roberto Pietropaoli e il suo staff, non ho davvero resistito – dichiara Massimo Prosperi -. È stato così travolgente il coinvolgimento e il trasporto che c’è voluto davvero poco per dire di sì a una piazza, peraltro, che vive di basket e dove ci sono tutte le condizioni per poter costruire qualcosa di importante. Così come da giocatore ho sempre amato giocare in piazze stimolanti, lo stesso discorso vale per Rieti. Obiettivo? Solo l’idea di riportare una squadra giovanile reatina a disputare una finale nazionale sarebbe una delle cose più belle che mi potrebbero capitare sotto l’aspetto professionale”.

A Massimo Prosperi giunge il benvenuto di Roberto Pietropaoli, socio di riferimento della Real Sebastiani Rieti, nonché quello di tutta lo staff tecnico e dirigenziale.

“Il nostro obiettivo è quello di costruire un settore giovanile che sia in grado di supportare l’attività agonistica della prima squadra – è il commento di Pietropaoli – ma per fare questo c’è bisogno di progettualità, di tempo e di competenze. Confidiamo di poter sintetizzare tutto questo nella figura di Massimo Prosperi, col quale ci siamo dati un termine, quella triennalità che caratterizza l’accordo sottoscritto, che a mio avviso rappresenta un tempo sufficiente per poter far sì che un settore giovanile possa cominciare a dare i primi frutti”.

13_05_21

condividi su: