Febbraio 2022

BASKET

RSR BATTE CIVITANOVA, MATTIOLI: "FINALMENTE SI RIVEDE LA VITTORIA DOPO 4 KO"

basket

Dopo quasi due mesi, la RSR torna ad assaporare il dolce gusto della vittoria battendo Civitanova a domicilio col punteggio di 54-68, interrompendo una brutta striscia negativa fatta di quattro sconfitte consecutive. Partita, di fatto, gestita dal primo all’ultimo minuto, nonostante il ritorno di fiamma di Civitanova che, alla fine del terzo quarto era riuscita a portarsi sul -1. Ma senza battere ciglio, Loschi e Tchintcharauli si sono messi la squadra sulle spalle trascinandola fino al successo, che riporta serenità nel gruppo, seguito in terra marchigiana da una trentina di supporters.
Tra i singoli, miglior realizzatore Loschi con 16 punti, ma ancora una volta la valutazione più alta è di Roman Tchintcharauli che con 11 punti e 14 rimbalzi ottiene un ben 24 con 30’ giocati. Domenica si torna al PalaSojourner per affrontare Ozzano: palla a due ore 18.

LA CRONACA

Con le assenze ormai note, di Ndoja, Ghersetti e Chiumenti, coach Finelli parte con lo stesso quintetto di mercoledì sera nel derby e il primo quarto è gestito a dovere con un 11-17 “macchiato” solo dai tre falli personali di Piazza che costringono l’allenatore a dosare il play. Il copione si ripete nel secondo quarto, quando Finelli prova a dare respiro a Loschi – tra i più utilizzati in assoluto – ma nonostante una bocca di fuoco in meno, si va al riposo sul 24-34 con un +10 confortante.

Dopo il riposo lungo, si torna in campo e Civitanova, grazie alla serata di grazia di Riccio, si riporta anche sotto fino al -1. Ma la RSR legge la partita e prima della sirena del terzo quarto si riporta avanti di otto lunghezze (42-50) con Tchintcharauli in doppia doppia con 10 punti e 13 rimbalzi, che alla fine saranno 11pt/14rmb.

Nell’ultimo strappo di gara, Rieti è più accorta, Loschi confeziona triple, mentre Dieng e Okiljevic si tolgono di dosso l’appellativo di under denotando freddezza e precisione al tiro, sia dall’arco che dalla lunetta e a 6’46” dalla sirena finale è 45-59. Dieng e Tchintharauli allungano, la RSR arriva sul +14 a 3’23” dalla fine della partita (massimo vantaggio da inizio gara) e gli ultimi duecento secondi si trasformano in garbage time nel quale Loschi e soci tengono il vantaggio in doppia cifra chiudendo sul 54-68.

BORDOCAMPO

Al termine della gara, l’analisi dell’assistant coach Matteo Mattioli: “Finalmente si torna alla vittoria dopo 4 ko consecutivi, importante e fondamentale per restituire morale e serenità al gruppo e dare continuità al lavoro svolto in settimana. Siamo contenti perché abbiamo fatto una grande partita, rispettando le nostre regole in difesa e passandoci di più il pallone in attacco, dove abbiamo trovato diverse soluzioni per andare a canestro. La cosa da sottolineare anche stasera è l’apporto degli under su questo match, che ci hanno permesso di allungare le rotazioni e sopperire alle tre assenze ormai note, per le quali speriamo di avere buone notizie nei prossimi giorni, così da poter tornare pian piano alla normalità”.

Il tabellino del match

CIVITANOVA-RIETI 54-68 (parziali: 11-17; 13-17; 18-16; 12-18)

CIVITANOVA: Costa 10, Musci 5, Vallesciani 1, Pedicone, Riccio 21, Felicioni 10, Guerra 3, Dessì, Seri n.e. Rosettani 1, Montanari n.e. All.: Schiavi.

REAL SEBASTIANI RIETI: Stanic 10, Loschi 16, Contento 7, Dieng 15, Tchintcharauli 11, Piazza, Okiljevic 5, Piccin 2, Chiumenti n.e., Ghersetti n.e., Ndoja n.e. All.: Finelli.

ARBITRI: Lenoci di Torino e Mamone di Novara.

7_2_22

condividi su: