Aprile 2022

REAL SEBASTIANI

RSR: ALLE 18 SFIDA CON LA CAPOLISTA ROSETO. PARTE DELL'INCASSO A SOSTEGNO DEL 'PARCO INCLUSIVO'

basket

Il PalaSojourner si prepara a ospitare il big match della 25esima giornata del girone C, quello che vedrà di fronte la Real Sebastiani Rieti e la Liofilchem Roseto, capolista indiscussa del raggruppamento. Alle 18 una palla a due che metterà in palio due punti fondamentali per gli equilibri del girone e, soprattutto, per la griglia playoff. Tanti gli spunti tecnico-tattici che offrirà la sfida, per la quale sono previste più di mille spettatori sugli spalti, un centinaio dei quali provenienti direttamente da Roseto.
La Real Sebastiani Rieti, dal canto suo, arriva da una striscia positiva fatta di sette vittorie consecutive, l’ultima delle quali ottenuta sul complicato PalaLuiss, dove in stagione sono cadute diverse big, mentre Roseto in settimana ha sconfitto Civitanova Marche consolidando ulteriormente un primato insidiato, in primis, da Rimini.
Sulla sfida di questa sera, il pensiero di coach Alex Finelli:
“I ragazzi stanno bene, hanno trascorso una settimana intensa sotto l’aspetto del lavoro, Ghersetti ha fatto i suoi primi allenamenti con la squadra e sarà disponibile per qualche minuto, come accaduto in passato per Ndoja. Abbiamo ancora Tchintcharauli fermo, ma è l’unica defezione, nonostante il ragazzo continui a migliorare per farsi trovare pronto a brevissimo. Cresce la condizione fisica e arriviamo a questa gara in buone condizioni perché c’è l’entusiasmo delle sette vittorie di fila e del buon periodo che stiamo vivendo. In sintesi, siamo nelle migliori condizioni per affrontare una gara importantissima sia per la classifica, che per la griglia playoff. Al tempo stesso, però, è importante perché ci confrontiamo con la squadra che finora ha espresso il miglior gioco del girone e che all’andata ci ha dato più di 20 punti di scarto. Il nostro marchio di fabbrica, tatticamente, deve restare la difesa intensa e aggressiva, con una fisicità che dovrà durare per 40′ utilizzando ora anche la profondità del nostro roster, perché da un atteggiamento del genere, può nascere un importante gioco offensivo nei secondi dell’azione. Roseto non ha bisogno di particolari presentazioni: inutile fare i nomi di Amoroso e Di Emidio, il primo una vera stella, il secondo eletto miglior giocatore della Coppa Italia vinta a inizio marzo. Ci sono anche Mei, Ruggiero, Pastore e Nikolic, tutti elementi di grande impatto tecnico e fisico. Ma a me piace molto anche il playmaker Zampogna, un Duemila da non sottovalutare, che è a tutti gli effetti un senior. Mi aspetto un PalaSojourner ricolmo d’affetto e di sostegno, il famoso 6° uomo in campo che, a queste latitudini, ha sempre fatto la differenza sul rendimento della squadra”.

Si ricorda, inoltre, che acquistando il biglietto della gara, si contribuirà a sostenere il progetto “Parco Inclusivo” sul quale sta lavorando l’Atletica Sport Terapia Rieti per consentire ai bambini meno fortunati, di poter godere di strutture-gioco in grado di superare ogni tipo di barriera architettonica e interagire con coetanei normodotati, rendendo la disabilità psicomotoria meno complicata e più condivisa.

3_4_22

condividi su: