Ottobre 2017

RISANAMENTO CANILE COMUNALE

La LAV interviene con 11 box

animali

Nell’ambito degli interventi a medio-lungo termine nelle zone del Centro Italia colpite dai terremoti dell’agosto e ottobre scorsi, la Lav ha messo a punto, in collaborazione con il Comune e la Asl di Rieti, un progetto di risanamento del canile sanitario comunale, in via Cottanello zona Foro Boario, unico canile pubblico che copre una vasta area. All’interno di questa struttura, infatti, questa estate sono stati costruiti 11 box coibentati, in grado quindi di proteggere i cani dal freddo ma anche dal caldo estivo, inaugurati oggi e finanziati con parte delle risorse raccolte, grazie alla generosità dei soci e sostenitori, dall’Associazione all’indomani degli eventi sismici.

Su richiesta del Comune di Rieti, la Lav realizzerà anche un corso di formazione, destinato ai volontari dell’associazione “Gli amici di Fiocco” e ai soggetti preposti ad accudire gli ospiti della struttura, per condividere con loro le buone prassi da rispettare in canile al fine della corretta interazione/gestione dei cani inclusa la corretta alimentazione degli animali.

“Insieme si può fare molto e siamo felici di poter contribuire concretamente a migliorare le condizioni di ospitalità in questo Canile sanitario – ha detto il presidente della LAV, Gianluca Felicetti – Per tali migliorie strutturali la LAV ha impegnato fondi per un preventivo di spesa pari a 26.840,00 euro che potranno trovare un impiego davvero utile per gli animali, migliorando la loro qualità di vita. Inoltre i nostri attivisti saranno operativi all’interno del canile sanitario di Rieti con la finalità primaria di massimizzare le adozioni. Proprio a tale scopo il Comune di Rieti ha concesso il suo patrocinio a favore della nostra campagna “Una vecchia amicizia”, realizzata dalla LAV in collaborazione con i sindacati dei Pensionati di CGIL, CISL e UIL: adottare un animale adulto da un canile è un gesto di grande solidarietà e sensibilità. L’adozione di randagio adulto può essere una scelta davvero responsabile: anche in questo modo si può essere d’aiuto verso gli animali e verso territori colpiti da eventi gravi come un terremoto”.

L’intervento LAV nelle zone terremotate

·         Centinaia di segnalazioni raccolte da LAV subito dopo il terremoto

·         Più di 100 interventi sul campo nelle zone colpite dal sisma

·         11 box coibentati nel Canile Sanitario di Rieti: costo 26.840, euro

·         Attività di formazione per i volontari (Canile di Rieti)

·         5459 kg di cibo raccolti e distribuiti

·         1495 accessori per cani raccolti e distribuiti

·         19 punti allestiti per la raccolta di cibo e materiali

·         20 volontari

·         7 veterinari

·         5 educatori cinofili

·         171 animali (cani, gatti e altri animali) ai quali LAV ha prestato soccorso.

 

 

 

 

 

 

condividi su: