Febbraio 2024

EVENTI E MANIFESTAZIONI

A RIETI DON LUIGI CIOTTI IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

chiesa, giustizia, società

“Memoria e impegno per costruire giustizia sociale”. È questo il tema di un importante incontro che mercoledì 21 febbraio a Rieti vedrà coinvolti il fondatore e presidente di Libera, don Luigi Ciotti, e il vescovo di Rieti, mons. Vito Piccinonna.

L’appuntamento è previsto presso l’Auditorium Santa Scolastica a partire dalle 16.45 ed è una delle tappe del percorso verso la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle di mafie”, che si svolgerà a Roma il prossimo 21 marzo. Il ciclo di iniziative è promosso da Libera per sensibilizzare e confrontarsi sui temi della legalità e della giustizia su tutto il territorio del Lazio.

Libera ha scelto la Capitale come luogo principale della XXIX Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie che si svolgerà il prossimo 21 marzo per stare vicino a chi, non solo nel Lazio, non si rassegna alla violenza mafiosa, alla corruzione e agli abusi di potere. Ma l’evento sarà anche un momento per valorizzare l’opera di tante realtà, laiche e cattoliche, istituzionali e associative, impegnate per il bene comune, per la dignità e la libertà delle persone. Alla Giornata, promossa da Libera dal 2017 e riconosciuta dallo Stato, è prevista una grande partecipazione di giovani, associazioni, gruppi, rappresentanti delle istituzioni, del sindacato, del mondo della scuola, della cultura, dello sport.

Quello reatino, sarà dunque un importante preludio a una mobilitazione che vedrà momenti di lettura, di riflessione, di incontro per ricordare gli oltre mille nomi delle vittime innocenti delle mafie. Nel salotto dell’Auditorium di Santa Scolastica, a coordinare l’incontro tra don Luigi Ciotti e il vescovo Vito, ci sarà il giornalista d’inchiesta di «Avvenire» Toni Mira, che è anche componente del comitato scientifico de «Lavialibera», la rivista bimestrale edita da Libera per offrire informazione e approfondimento su mafie, corruzione, ambiente e migrazioni.

Quello di don Luigi Ciotti a Rieti è un gradito ritorno. Negli scorsi anni il sacerdote è stato più volte ospite della Diocesi per iniziative dedicate in special modo ai giovani, che hanno sempre visto una grande partecipazione.

Contenuti live sul gruppo Format online di Facebook

condividi su: