Maggio 2022

EVENTI E MANIFESTAZIONI

RIETI IN COMUNE: PASSEGGIATA A CAMPOLONIANO TRA REALTÀ E NECESSITÀ

eventi

"Perché Campoloniano è cresciuta cosí tanto senza avere servizi adeguati? Perché in questi ultimi anni neanche un progetto è stato dedicato a questo quartiere? Sabato 28 maggio alle 18,30 in Piazza Craxi i candidati di Rieti in Comune nella lista PD Progressisti, che si affacciano alla politica per la prima volta, hanno organizzato un dibattito con i cittadini e le cittadine, il candidato Sindaco Simone Petrangeli, il consigliere Giovanni Ludovisi e l’on.le Alessandro Fusacchia.
“Il quartiere di Campoloniano - dichiarano i candidati di Rieti in Comune - è un quartiere che incarna tutte le contraddizioni dovute ad anni di assenza di politiche integrate, urbanistiche, culturali, rivolte ai giovani, alle famiglie e alla cittadinanza. Abbiamo individuato molte criticità tra cui, con estremo rammarico, la mancanza di qualsiasi futuro finanziamento e progetto. Le poche strade di connessione con il centro città (pochi mezzi, niente ciclabile), l’incuria in cui vertono i pochi parchi disponibili, la mancanza di un qualsiasi spazio di aggregazione per bambini, giovani o anziani che sia utilizzabile e nel quale incentivare iniziative per tutti, il fatto che non sia previsto nel quartiere nessun evento, manifestazione, momento culturale organizzato o guidato dall’amministrazione comunale, lo stato di abbandono delle aree 167 in cui mancano ancora le opere di urbanizzazione, devono essere oggetto di confronto pubblico a cui trovare soluzioni condivise e partecipate. Dobbiamo ricominciare da zero: questa è la sfida dei prossimi anni”. “Nonostante l’altissima popolosità del quartiere - proseguono - le famiglie e i giovani sono costretti a spostarsi in macchina più volte durante il giorno per accedere a qualsiasi altra attività (scuola, sport, svago ecc). La piscina di Villa reatina è chiusa. I campetti da calcio abbandonati all'incuria. Alcune strade si interrompono nel nulla. É inaccettabile. Si può è si deve avviare una progettazione seria, rigorosa e partecipata degli spazi e delle politiche necessarie per renderli a misura di cittadino. Insieme ai residenti vogliamo attivare esperimenti di urbanistica partecipata, progettazioni di vera rigenerazione del tessuto urbano: fare quello che stanno facendo altre città d'Italia dove da anni lavorano mettendo in atto percorsi condivisi per individuare soluzioni, progettare metodi di mobilità attiva e sostenibile nel quartiere, raccogliere dati sulle dinamiche di mobilità dei residenti, dei lavoratori e delle persone che transitano nel quartiere, individuando percorsi di bike-to-school e piedibus con le scuole come percorsi di autonomia, partecipazione e attività fisica quotidiana dei residenti (con particolare attenzione alle persone con disabilità o anziani). Purtroppo l'amministrazione attuale ha abdicato da tempo a questo compito riportando Rieti indietro nel tempo. Abbiamo bisogno di discutere di questi aspetti anche in questo momento di campagna elettorale, per capire come integrare le necessità dei cittadini con la messa a terra di politiche che impattino davvero sulla vita delle persone perché questo è il ruolo che vorremmo rivestire nel consiglio comunale. Abbiamo quindi organizzato una passeggiata esplorativa per le vie del quartiere per toccare con mano cosa non va, cosa potrebbe essere migliorato, ascoltare le necessità degli abitanti e capire cosa si potrebbe costruire insieme per migliorare la qualità della vita dei giovani, degli anziani e di tutti gli abitanti del quartiere."

condividi su: