Marzo 2021

PERSONE & PERSONAGGI

RICORDO DI UMBERTO DI DOMENICO, DOCENTE PRESIDE UOMO DI CULTURA

persone

di Francesco Buttarelli - Umberto Di Domenico se ne è andato in punta di piedi, con la classe ed il garbo che lo avevano sempre distinto nel corso della sua vita terrena.
Docente, preside, uomo di grande cultura amante dell'arte e della musica, profondo conoscitore dell'animo umano, sempre pronto a prodigarsi per il prossimo. Possedeva quell'amore particolare per la vita che lo rendeva poliedrico, unico.
Ho avuto il privilegio di conoscerlo in modo approfondito. Dal punto di vista professionale è sempre stato un dirigente scolastico all'avanguardia, sempre con la mente rivolta ad un miglioramento del rapporto alunni -insegnanti, mai schiavo della burocrazia, agile nell'agire così come era veloce il suo pensiero.Una vita realizzata la sua, impegnato costantemente nella professione riuscendo tuttavia a dedicarsi alla sua famiglia con un amore particolare che solo pochi uomini riescono a donare.
Il suo grande cuore lo aveva da sempre accompagnato verso attività di volontariato. Durante il mandato vescovile di Monsignor Molinari aveva ricoperto la carica di presidente dell'UCIM , ed era stato tra i primi che avevano frequentato il corso di Teologia triennale , nei primi anni settanta, con Don Lorenzo Chiarinelli e Don Lino Marcelli.
Il suo animo estremamente sensibile lo aveva portato a farsi carico del dolore del "prossimo" , tanto da indurlo a svolgere attività di volontariato nella lega per la lotta contro i tumori. Testimone di un tempo di profondi mutamenti, Umberto Di Domenico è riuscito a mantenere un'integrità morale tale da lasciare un vuoto profondo in tutta la città.
Lo ricordo seduto al pianoforte, intento a suonare , dopo aver letto un libro, pronto a tutto quello che la vita proponeva, sempre con il suo immancabile sorriso.

condividi su: