Novembre 2018

EVENTI E MANIFESTAZIONI

REATE FESTIVAL SI CONCLUDE IN FAVOLA

Per i bambini due bellissime fiabe in musica

musica

E’ con le favole musicali che si conclude la programmazione della X edizione del Reate Festival. Dopo il grande successo di Aida, sul palcoscenico l’orchestra di Europa In Canto diretta da Germano Neri e la voce recitante di Vincenzo D’Amato racconteranno ai bambini due bellissime fiabe in musica.

Pierino e il lupo di SergejProkofiev e Il primo concerto dell’Orso Paddington di Herbert Chappellsono due classici intramontabili amatissimi nel loro genere. Nel primo il gioco degli strumenti-personaggi appassiona i bambini nel riconoscimento dei timbri, nel secondo il celebre orsetto smarrito nella stazione metropolitana di Paddington, da cui prende il nome, si ritrova poi direttore d’orchestra nella magica Royal Albert Hall di Londra. 

Pierino e il lupo è stato composto da Prokof'ev in soli quattro giorni nel 1936 per  il Teatro Centrale dei Bambini di Mosca. L’insuccesso della prima fu bene augurante: un futuro luminoso attendeva questa partitura nella quale si sarebbero cimentati grandi direttori e soprattutto grandi attori di tutto il mondo.

Il personaggio dell’Orso Paddington nasce invece nel 1958 dalla creatività dello scrittore  inglese Michael Bond. Era ispirato ai bambini con bagaglio in mano che aspettavano il treno per allontanarsi da Londra durante i bombardamenti durante la guerra e come l’orsetto aspettavano che ci si prendesse cura di loro. Un successo planetario seguì alle storie portate alle stampe da Michael Bond, da cui la stesura della favola musicale composta da Herbert Chappell, compositore e direttore d’orchestra inglese dedito alla divulgazione musicale.

 

Due i concerti previsti, sabato 24 alle 11 all’Auditorium Varrone nell’ambito del Progetto Scuole (tutto esaurito) e domenica 25 alle 17 al Teatro Flavio Vespasiano per il pubblico delle famiglie che si annuncia numeroso.

 

Prezzi:

Interi: Adulti E 12 , bambini E. 7,

Ridotti: Adulti E.7, Bambini E.5 (per chi ha partecipato al progetto ScuolaIncanto, biglietti e abbonati cotral, over 65)

 

Prenotazioni: Tel: 0746 252675, Cell: 327 5430212
info@reatefestival.it ;  promozione@reatefestival.it

 

 

Programma

Pierino e il lupo

Musica e testo di SergejProkof’ev (Sonzovka 1891 - Mosca 1953)

Favola sinfonica per bambini, per voce narrante e orchestra

Il primo concerto dell’Orso Paddington

Musica di Herbert Chappell (Bristol 1934)

Testo di Michael Bond

Per voce narrante e orchestra

Vincenzo D’Amato, voce recitante

Germano Neri direttore

Orchestra Europa InCanto

In collaborazione con l’Associazione Europa InCanto

Il concerto, della durata di circa 55 minuti, è senza intervallo

 

 

Diplomatosi con il massimo dei voti in Pianoforte al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Germano Neri ha studiato Strumentazione per Banda, Composizione Principale e Direzione d’Orchestra, conseguendo la Laurea in Composizione per la Musica applicata. Vincitore del concorso “Giovani Direttori d’Europa”, si è perfezionato nella Direzione con Carlo Maria Giulini, intraprendendo la carriera concertistica con particolare attenzione ai gruppi musicali giovanili. Ha diretto l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra della Fondazione Scarlatti e gruppi cameristici del Teatro dell’Opera di Roma, dove è Maestro Collaboratore Stabile dal 1987. Si dedica, inoltre, alla didattica musicale fondando il Coro “Le Matite Colorate” e ha contribuito all’ideazione della Giovane Orchestra del Teatro dell’Opera per il Teatro dell’Opera di Roma. È Direttore artistico e Musicale di "Europa InCanto", per cui ha diretto nel 2016 La Cenerentola di Rossini al San Carlo di Napoli, al Teatro Regio di Parma e al Teatro Argentina di Roma. Nel 2017 ha portato in scena la nuova produzione di Scuola InCanto del Flauto magico di Mozart al Teatro Argentina di Roma, al San Carlo di Napoli, al Teatro della Pergola di Firenze, al Teatro Mario del Monaco di Treviso e al Teatro Comunale di Rovigo. 

Vincenzo D’Amato nel 2010 si è diplomato all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico dove ha studiato, tra gli altri, con EimunitasNekrosius, Valerio Binasco, Michele Placido, Nikolaj Karpov, Liosette Baur e Peter Clough e nel 2007 si è diplomato all’Accademia del Teatro Bellini di Napoli. Tra gli spettacoli principali delle ultime stagioni segnaliamo Chiudi gli occhi di Patrizia Zappa Mulas, La bottega del caffè di Goldoni (regia di Luca Bargagna), L’esposizione universale di Luigi Squarzina(regia di Piero Maccarinelli), Le nuvole di Aristofane (regia di Luca Bargagna), La fine del Titanic di Enzensberger con la regia di Alvaro Piccardi. In ambito cinematografico ha preso parte al film Il grande sogno di Michele Placido. Tra i premi ricevuti, ricordiamo il Premio Fringe (2015). Dal 2014 Vincenzo D’Amato insegna training per l'attore e recitazione in strutture pubbliche e private nazionali. 

 

 

 

 

 

condividi su: