Gennaio 2019

TERREMOTO

PALOMBINI SULLE SAE "È ORA DI RIMETTERCI LE MANI, IL GOVERNO ISTITUISCA IL FONDO PER LA MANUTENZIONE"

ricostruzione

In occasione dei sopralluoghi avvenuti nelle SAE delle zone del sisma, il sindaco FIlippo Palombini risponde alle domande per capire quale debba essere il futuro dei residenti, che quotidianamente  testimoniano disagi e guasti degli alloggi, nel quadro di una situazione ormai allo stremo.
“E’ stato sbagliato il meccanismo della Protezione Civile. Nei giorni successivi al sisma del 24 agosto, ci comunicarono che le case erano già state acquistate. 

Questi alloggi hanno moltissime problematiche all’ordine del giorno – continua Palombini - ed è anche per questa ragione che stiamo svolgendo tutti gli incontri istituzionali di cui siamo in grado, creando anche una rete tra sindaci del cratere, per tirar fuori l’ultima ordinanza in fatto di gestione futura delle SAE. Il coro è unanime: a fronte di errori dei moduli abitativi, è ora di agire per migliorare la situazione, rimetterci le mani e rendere la vita delle persone che vi abitano, decorosa. Si rende dunque urgente ricontrollarle tutte ed eliminare quante più problematiche possibili, con l’aiuto del Governo. Nella pratica: creare un fondo per la manutenzione di cui queste ultime sono fornite, che non sia solo formale. Un piccolo comune come Amatrice non può fronteggiare da solo le riparazioni e non si possono, al contempo, attendere tempi tecnici. Quindi chiediamo che il Consorzio si prenda carico degli oneri degli interventi, coadiuvato da una struttura esterna.”

condividi su: