Giugno 2024

SPORT

OGGI E DOMANI GRANDE ATLETICA AL GUIDOBALDI

atletica, sport

Mentre il gruppo di Rana Reider, con Jacobs e Sani Brown di ritorno da Oslo e Nia Ali pronta a raggiungere il compagno De Grasse, si allena, l’atletica laziale (e del centro-Italia) si riversa nel Campo Scuola reatino per i Campionati Regionali Assoluti: 1387 atleti/gara oggi e domani, 854 al maschile e 534 al femminile. 

CORSE

Il livello è altissimo, soprattutto nelle gare più brevi. Partiamo dagli ostacoli: il bronzo mondiale indoor Lorenzo Ndele Simonelli, dopo il season opener con primato italiano di 13.21 a Nancy pochi giorni fa, effettua un altro test prima degli Europei. Il capolista europeo stagionale Obasuyi dista un centesimo, ma ci sono tanti avversari sotto i 13.30. Abbassando ancora il record, il romano siglerebbe il primo primato nazionale assoluto nel nuovo corso dell’impianto e conquisterebbe la pole position per la rassegna continentale.

Ricorre con le barriere da grande Kyan Daniel Escalona, che tre settimane fa ha stabilito l’MPI U18 con ostacoli da 106; c’è poi un graditissimo ritorno, quello di un Luca Trgovcevic, che partecipa ormai stabilmente alle rassegne internazionali con la maglia della Serbia (anche se a Roma ‘24, purtroppo, non ci sarà).

Nei 100hs c’è la campionessa italiana assoluta Nicla Mosetti, con un 13.10 di SB che non le garantisce gli Europei solo a causa di un’accanita concorrenza. Nella gara con ostacoli da 76 cm, fari su Veronica Cioccoloni, che ha già in tasca il minimo per gli Europei Under 18 di Banska Bystrica.

La velocità femminile promette fuochi d’artificio anche sulle distanze piane. Presente la campionessa paralimpica di Tokyo Ambra Sabatini nei 100, insieme ad Aurora Berton e Johanelis Herrera Abreu.

Nei 200 c’è infinita curiosità per Rebecca Borga, che ad aprile ha stabilito il record italiano dei 150 a Foligno (16.92) e che ha abbassato a 52.24 il personale nei 400 in vista della rassegna continentale. Il PB dei “2” – pronto ad essere sgretolato – è fissato a 23.89 (Rieti,2019).

Sono previste nel mezzo giro anche Maria Benedicta Chigbolu, Ilenia Angelini e la stessa Berton, più Brugnoli e Colonna. Infine, altra bella parentesi paralimpica con Sara Vargetto.

Nei 100 metri maschili al via il pugliese Luca Antonio Cassano,  Il bronzo europeo U20 dei 200 Daniele Groos, il marchigiano Taddei (campione italiano cadetti degli 80 lo scorso anno), lo junior Monaci, e i reatini Jacopo Capasso, Filippo Morseletto e Samuele Ciogli.

Groos corre anche nella “sua” gara, nella quale sarà da tenere d’occhio anche il Vice-campione italiano Promesse Albertin. Può sorprendere Matteo Bianchini, apparso in ottima condizione nell’ultima uscita reatina.

400hs di buon livello. Il protagonista principale tra gli uomini è un atleta che ha parecchi ricordi legati a Rieti: Mattia Contini ha partecipato agli Europei juniores del 2013 ed è esploso agli Assoluti reatini del 2016, con il primo sub-50”. Il è PB di 49.62, datato 2018, stabilito neanche a dirlo sulle sponde del Velino. A fargli compagnia, il sardo Flore ed il toscano Pasquale, con Emiliano Villa che cerca una prova convincente.

Al femminile, la classe della primatista italiana allieve Ilaria Verderio, che sta tornando dalle parti di quel 57.75 che la portò al quarto posto mondiale tra le under 18 nove anni fa. Nelle altre corsie, Linda Moscatelli e Virginia Capasso su tutte.

E’ passato un anno da quel tremendo 31 maggio 2023, la famiglia rossoblù non dimenticherà mai Flavia: gli 800 femminili sono dedicati a Flavia Ferrari. Favorita Livia Caldarini (che gareggia anche nei 1500 metri), con Flavia Bianchi e Ginevra Di Mugno alle sue spalle. 

Negli 800 maschili c’è l’ex-azzurrino della Trieste Atletica Nicolò Galimi, con Adamoli, Borzi, Bernardini, Mulumba e Accettella. Si rivede anche Marco Ranucci.

Ottimo livello per le siepi, con un altro triestino, lui di stanza a Roma: Martino De Nardi. Torna sulle siepi il campione italiano allievi 2017 Luca Zanetti e dalla toscana arriva il campione U16 2021 dei 2000st Latena Cervone.

Colori di casa nella marcia: Andrea Di Carlo davanti a Piervincenzi e a Capostagno al maschile, Alessandra Cosi al femminile.

SALTI 

Salto con l’asta come di consueto stellare, stavolta soprattutto al maschile: Ivan De Angelis, Federico Bonanni ed Eugeniu Ceban in pedana. 

Nell’asta femminile c’è Maria Roberta Gherca a fare da baby-sitter alle giovani terribili Praticò, Bernardo (in gran forma) e Fiorenza (in cerca di certezza dopo una grande stagione al chiuso).

Vedremo in entrambi i salti in estensione il tandem delle Fiamme Gialle Simoni Donato–D’Amore.  Nel triplo maschile ci sono anche Matteo Romano e Riccardo Mancini, in quello femminile Laura Barbi e le rossoblù Cinti e Rossi.

La fuori competizione Giannelli accenderà il salto in alto femminile. Con lei in pedana Sofia Iacoangeli e Chiara Crippa.

LANCI

Che lanci! Sarà in pedana per un rodaggio in proiezione della kermesse romana la Campionessa mondiale U20 del lancio del martello Rachele Mori. 

Gran giavellotto inoltre al maschile: arriva Michele Fina, bronzo agli Europei U23 di Espoo. Oltre al friulano-romano, in pedana il primatista promesse (e fratello di Gimbo) Gianluca Tamberi, il pugliese vice-campione italiano allievi De Cesare e i sempre presenti Giovanni Bellini e Lucio Visca (quest’ultimo non lontano dal Primato regionale) .

Il giavellotto giovanile laziale offre poi un gran parterre anche tra gli allievi: Leonardo Di Mugno ha da poco conquistato il minimo per Banska, e sarà accompagnato dal primatista regionale Pietro Villa.

Peso femminile con Martina Carnevale alla ricerca dei 15 metri e la giornalista-atleta pluri campionessa giovanile Danielle Madam. 

Per quanto riguarda il martello allieve, saranno nella gabbia Celeste Zanna, Aurora Giardinieri  Wilma Mangano e, per la Studentesca, Vittoria Trivisondoli. Di nuovo in gara invece nel disco Benedetta Benedetti, insieme alla tricolore allieve Martina Lukaszek e l’argento juniores Maria Calabresi.

Attenzione infine al disco uomini: in pedana gli ultimi 3 Campioni italiani cadetti: quello del 2021, Valerio Paionni, il campione U16 del 2022 – nonché primatista nazionale – Mattia Bartolini, ed il vincitore dell’ultima edizione, Duccio Bernardi.

studentescamilardi.it

01_06_24

ph M. D'Alessandro

condividi su: