Aprile 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

PER NON DIMENTICARE RIETI 9 APRILE 1944 - 9 APRILE 2021

manifestazioni

Alle ore 16,00 una delegazione dell’ANPI unitamente a CGIL, Associazione Controvento, Arci, Libera, Rete degli Studenti, Centro Antiviolenza Angelita Rieti, Acli, Anvrg, Auser, si recheranno a Quattro strade per ricordare l’eccidio commesso dai nazi-fascisti alle Fosse Reatine.

L'ECCIDIO

Il 9 aprile 1944, domenica di Pasqua, 15 partigiani rastrellati nei giorni precedenti dall'esercito tedesco nella zona di Leonessa e del Tancia furono prelevati dal carcere adiacente alla chiesa di Santa Scolastica e portati in località "Quattro Strade", alla periferia nord della città. Qui furono fucilati e sepolti in una fossa comune, ricavata da un buca prodotta da una bomba di aereo, probabilmente provocata dal bombardamento alleato del 19 novembre 1943 che mirava a danneggiare il vicino aeroporto di Rieti nel dopoguerra, a ricordo degli uccisi, il luogo dell'eccidio fu denominato "Fosse Reatine" e sul bordo della strada fu collocato un cippo con una breve iscrizione.

La maggioranza dei partigiani uccisi apparteneva alla Brigata Garibaldi "Antonio Gramsci" e tra loro c'erano vari esponenti della Resistenza reatina.

LE VITTIME:

·         Giorgio Bonacasata, operaio di Torrita Tiberina, 18 anni

·         Giuseppe De Vito, possidente di Poggio Mirteto, 43 anni

·         Diego Eusebi, impiegato di Poggio Mirteto, 21 anni (capo partigiano)

·         Giansante Felici, falegname di Leonessa, 44 anni

·         Giuseppe Felici, studente di Roma, 21 anni (capo partigiano)

·         Mario Lupo, ufficiale della Romagna, età ignota

·         Giannantonio Pellegrini Cislaghi, studente di Milano, 16 anni

·         Antonio Hotmann, impiegato del Montenegro, 42 anni

·         Adamo Onofri, impiegato di Rivodutri, 20 anni

·         Roberto Pietrostefani, avvocato di Leonessa, 29 anni (ten. partigiano, presidente del CLN di Rieti

·         Francesco Segoni, operaio di Contigliano, 50 anni

·         Giuseppe Senzameno, operaio di Leonessa, 27 anni

·         Onofrio Sitta, studente di Salara (RO), 20 anni

·         Due caduti ignoti 

 

 Il tutto avverrà nel massimo rispetto delle norme - anticovid

09_04_21

condividi su: