Giugno 2024

MANUTENZIONE STRADE, EMILI "RIETI IN PREDA ALL'ERBA, SPORCIZIA E ALLE BUCHE MENTRE LA GIUNTA SPRECA I FONDI PER LE STRADE IN PROPAGANDA"

politica

"Sui soldi per le strade l’Ass. Nobili mente o ignora la delibera n. 57 del 9 aprile che ha dirottato verso destinazioni ignote 550 mila euro dai fondi che la legge riserva alla manutenzione della rete viaria. Ne è prova il parere tecnico che correda tale atto, stranamente assente tra quelli pubblicati sull’albo pretorio, col quale si invocano altre risorse per la cura degli 800 km e più di strade comunali. Ancor più menzognero è il confronto che Nobili azzarda con la giunta Cicchetti, durante la quale il mio Assessorato ha investito circa 3,5 milioni di Euro nella manutenzione delle strade, oltre a sbloccare i lavori di villa reatina e a finanziare con i fondi del P.n.r.r. il recupero del nostro centro storico, delle frazioni e del quartiere di città giardino. Gli stessi asfalti posati di recente nella piana reatina si devono al progetto di metanizzazione che approvai nel 2020, per il quale l’unica fatica spesa da Sinibaldi e company sono i selfie e le foto fatte per esaltare l’ennesima opera ereditata dalla giunta Cicchetti. Del resto il paragone è impietoso: in due anni di governo l’attuale giunta ha migliorato soltanto i propri stipendi e la condizione dei sostenitori di Sinibaldi che sono stati assunti in Comune per diffondere il culto del primo cittadino. Al contrario i reatini hanno subito l’aumento della Tari, delle tariffe dei servizi e la condanna a pagare le imposte al massimo per altri dieci anni. Sul resto, non a caso l’Ass. Nobili tace e si vergogna, perché Rieti è in preda all’erba, alle buche e alla sporcizia, mentre la giunta ha dimezzato i fondi per le strade sprecando mezzo milione di euro per impiegare 5 amici nel servizio propaganda. Una deviazione evidente rispetto allo strada tracciata dal Sindaco Cicchetti. Un danno ancor più grave per il Comune in predissesto che ha bisogno di ben altra Politica per la rinascita della nostra terra". 

10_06_2024

condividi su: