Aprile 2019

SPORT

LA ZEUS NPC PORTA A CASA LA VITTORIA CONTRO FORLI'

basket

(di Paolo Annibaldi) Zeus Energy Group Rieti - Unieuro Forlì 66-61

Parziali: 15-12, 19-20, 17-11, 15-18

 

Zeus Energy Group Rieti: Bizzoni n.e. Berrettoni n.e. Jackson 14; Tomasini 7; Casini 9; Toscano 3; Vildera 10; Conti; Jones 17; Carenza 6; Nikolic n.e. Bonacini. All. Rossi

Pall. Forlì: Lawson 21, Giachetti 15, Marini 11, De Laurentiis 4, Donzelli 4), Diliegro 4, Flan 2, Bonacini, Johnson, Dilas, Signorini. All. Nicola

La Zeus Npc porta a casa anche gara 2 contro Forlì allungando nella serie sul 2-0. Già venerdì i reatini avranno la possibilità, con una vittoria, di accedere ai quarti di finale. Subito una sorpresa nel pre-gara con Forlì che fa scaldare anche Melvin Johnson assente alla “prima” dei play off. Momento di grande suggestione al palazzo alla presentazione delle squadre col Palasojourner al buio ed è un attimo coi cellulari sostituire l’effetto delle fiammelle degli accendini di una volta. Si riaccendono le luci ed è subito palla a due. Parte meglio Forlì, ma è un fuoco di paglia, perché in un amen Rieti pareggia il vantaggio iniziale dei Romagnoli e si porta avanti. La partita è equilibrata e col passare dei minuti vuoi anche la stanchezza per aver giocato solo 48 ore prima, i giocatori palesano qualche errore di troppo dal campo e dai liberi con percentuali molto basse. All’intervallo lungo Rieti è avanti di due con la gara che sembra la fotocopia di gara 1. Al rientro in campo Rieti macina gioco mentre Forlì arranca e la Npc ne approfitta portandosi anche sul più 11. La partita sembra essersi indirizzata quando alcuni canestri facili concessi agli ospiti e qualche imprecisione nella gestione della palla per i padroni di casa , fanno sì che Forlì si rifà sotto arrivando al meno 1. Tutto da rifare per la squadra di coach Rossi che non molla di un centimetro, lotta e si lascia cullare dai cori del Palasojourner dove sono tutti ultras per una notte.    Si cerca di sporcare ogni pallone, la stanchezza affiora e si palesa tra i giocatori. Il pubblico incita come non mai e fa davvero il sesto uomo. Passano i secondi con gli ospiti che non riescono più a segnare e Rieti, porta a casa gara 2. Adesso si va a Forlì con la Npc che ha due match- point per chiudere definitivamente la serie. Splendida prova anche questa sera di Antino Jackson e di un ritrovato Bobby Jones che chiude in doppia doppia. Per Forlì non bastano Lawrence e una buona seconda frazione di Giachetti.

Una prestazione migliore, quella odierna, rispetto all’esordio playoff, come sottolineato anche da coach Alessandro Rossi: “Siamo contenti per aver mantenuto il fattore campo ma saremmo degli ingenui a pensare che la serie sia finita qui e che Forlì non ci creda ancora, anche perché ha giocato due partite alla pari al PalaSojourner. Siamo stati più bravi di gara 1 su certi aspetti e sono contento ma sarà un duello che si deciderà sui dettagli, dove l’equilibrio è sovrano. Credo sia una serie apertissima, come tutte quelle che si stanno disputando momentaneamente. Sicuramente è importante aver tenuto il vantaggio del fattore campo e credo oggi sia mancato solo ammazzare la partita nel momento in cui sentivamo di averla in controllo. Oltre la prestazione di Jones voglio sottolineare la prova di Casini che al di là dell’aspetto realizzativo è entrato in campo con spirito di sacrificio estremo, in difesa è stato un vero e proprio condottiero. Da segnalare anche la prova di Tomasini molto solida, come il resto del gruppo, motivo per il quale abbiamo trovato la vittoria con una prestazione globale”.

Soddisfazione anche per il patron Giuseppe Cattani: “Bellissima vittoria, con i ragazzi che hanno fatto davvero un’ottima prestazione anche se potevamo chiuderla prima nel momento chiave, quello del più 11. Sono anche molto contento per la partecipazione del pubblico, davvero molto caldo ed intenso. Evidentemente anche loro come noi durante la prima partita erano un po’ tesi e ora ci siamo sciolti tutti. Andiamo a Forlì più tranquilli sapendo che male che vada torneremo al PalaSojourner”.

condividi su: