Dicembre 2018

REGISTRO DI CLASSE

LA DIASPORA È FINITA, I RAGAZZI DEL PEDAGOGICO TROVANO CASA

La succursale sarà l'Istituto per Geometri

scuola

Si è svolto ieri, presieduto dal Prefetto Giuseppina Reggiani, un incontro richiesto dai genitori degli alunni dell’Istituto Magistrale “Elena Principessa di Napoli” di Rieti, al quale hanno partecipato il Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Rieti, accompagnato dal Dirigente dei Servizi Tecnici, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, il Dirigente ed il Vice Dirigente del predetto Istituto e i rappresentanti dei genitori.

La riunione era finalizzata ad acquisire notizie aggiornate sulle modalità e sui tempi previsti per la riallocazione delle 24 classi che, a seguito dell’ordinanza sindacale d’inagibilità della succursale “Sacchetti Sassetti”, emanata ad ottobre 2018, sono state frammentate in quattro diverse sedi di altrettanti edifici scolastici, con pesanti disagi sia per gli studenti che per i docenti, nonché con conseguenti ricadute sull’efficacia e sulla completezza dell’attività didattica, attesa la mancanza di laboratori. 

Il Presidente Calisse ha illustrato il progetto cogente, fattivo e concreto che l’Amministrazione provinciale si appresta a realizzare per risolvere definitivamente la questione mediante:

-      completamento dei lavori di Palazzo Aluffi (ex Caserma dei Carabinieri), per i quali sono già disponibili le risorse finanziarie necessarie, che verrà destinato all’attività didattica della “Sabina Universitas”, attualmente svolta nella sede dell’Istituto per Geometri;

-      trasferimento delle 24 classi della succursale dell’Istituto Magistrale nel complesso del citato Istituto per Geometri, peraltro immediatamente fruibile.
Su espressa richiesta dei rappresentanti dei genitori, il Presidente della Provincia ha fornito la tempistica prevista dalle procedure di legge per la realizzazione dei lavori necessari a Palazzo Aluffi, ipotizzando, con ragionevole certezza, la possibilità di portare a compimento l’intero iter per l’inizio del prossimo anno scolastico.

Soddisfazione è stata espressa da tutti per la soluzione prospettata che, da un lato consente una sistemazione idonea alla succursale dell’Istituto Magistrale, riportando serenità ai ragazzi ed alle loro famiglie, restituendo la possibilità alla scuola di svolgere appieno il proprio compito educativo, e dall’altro, dota la “Sabina Universitas” di una sede prestigiosa, degna di un polo universitario.

Il Prefetto ha quindi ringraziato i presenti per lo spirito di fattiva collaborazione e di responsabilità dimostrata, anche dagli studenti, evidenziando come l’approccio partecipativo risulti determinante per la soluzione condivisa dei problemi. Ha espresso infine apprezzamento per la scelta dell’Amministrazione provinciale, nella convinzione che la “Sabina Universitas”, nella nuova prestigiosa sede, apporterà al centro storico  un contributo di vivacità culturale e di rivitalizzazione delle attività imprenditoriali, con positive ricadute per il tessuto sociale ed economico cittadino.

condividi su: