Gennaio 2021

NPC

KIENERGIA, SCONFITTA ALL'OVER TIME

basket

 

di Roberto Guidobaldi - Incontro finito con la sconfitta interna per Rieti con il punteggio, dopo tempi supplementari, per 91 a 96.   La Kienergia attualmente è  così. Incostante nel rendimento in attacco, e questo succede a tutti perché l'attacco, nel basket è  sempre una incognita condizionata da numerosi fattori, ma oggi purtroppo, la Kienergia, è incostante anche in difesa, un tempo, il marchio reatino, di Rossi, e la difesa, è  sempre  l'aspetto tecnico dove, se hai gli uomini giusti, puoi costruire un fattore piuttosto costante , caratterizzante, condizionante per dirigere gli incontri verso determinati binari. In difesa, attualmente,  c'è un grande punto debole,  quel Taylor che vanifica, spesso, per la sua mancanza di mentalità difensiva, il lavoro dei compagni. Sia su difesa a uomo, ma ancor più sulla zona, è il giocatore sul quale puntano le squadre avversarie. Ci sono gli altri, è  vero, ma quando stecca Ponziani e quando in genere non si riesce a lavorare all'unisono, vengono a mancare quelle certezze che ti danno la forza di squadra. Non a caso, nei due incontri precedenti, le migliori cose, che hanno poi spinto a rimonte di punteggio e di morale, si sono avute con quintetto senza Taylor. Ecco spiegato perché,  nel supplementare dell'incontro in questione,  il colored   americano è  stato tenuto in panchina. Scelta sbagliata? Si è  perso quindi la domanda non avrà mai un punto di risposta. Molti imputano a Rossi difese errate. La zona contro Ferrara, fatti e percentuali alla mano, non ha dato i frutti forniti nei due precedenti incontri. Molti tiri dei Ravennati sono stati scoccati da" liberi" ma non è  detto che possano andare sempre dentro come invece è  stato! Anche i nostri giocatori hanno tirato spesso "liberi" ma con percentuali diverse. Altissime quelle degli avversari non altrettanto quelle reatine. Il basket è  questo. Può essere più facile quando puoi disporre di uomini che possono farti provare a cambiare trend( Amici purtroppo è  attualmente out) e che dispongono di tale classe e personalità da fornire un chiaro imprinting al loro ingresso in partita. Per ora la Kienergia ha buoni giocatori ma non dispone di un leader carismatico che infonda ,tranquillità, forza e una concreta sicurezza in tema di conclusioni. Gli altri ci sono. Stefanelli, De Laurentis, Sanguinetti, Tommasini, Amici ( quando rientrerà) ma la sicurezza delle spalle coperte, in primis da due super concreti americani, non c'è anche se Pepper è in ripresa. Ora è  tempo di scelte difficili, molto difficili. Ci saranno sostituzioni, acquisti? Su quali ruoli si punterà? Un realizzatore? Un lungo cattivo,solido, concreto che aiuti il grande De Laurentis? Un play con punti che costruisca di più e con Sanguinetti utilizzabile come guardia play??? Scelte difficili sempre in attesa delle decisioni delle alte sfere per la questione Pepper!

25_01_21

ph M. Martellucci

condividi su: