Gennaio 2020

SPORT

IL REAL VINCE MA NON BRILLA

Primo tempo super, poi il calo

calcio a 5

Finisce 7-5 in favore del Real Rieti la sfida del “PalaMalfatti” contro il Cdm Genova, ma l’aver rimesso in gioco l’avversario nonostante un parziale di 6-2 (col quale si è concluso il primo tempo) ha lasciato un po’ di amarezza in seno al club amarantoceleste.

LA CRONACA – Con Fortino, squalificato, Moura out per infortunio e Lukaian ancora indisponibile, il Real parte con un quintetto inedito concedendo spazio dal primo minuto a Tornatore tra i pali, ma il primo gol lo realizza il Cdm Genova all’8′ con Ortisi su punizione (0-1). Lo svantaggio sprona il Real che in poco più di un minuto ribalta completamente la gara con la doppietta di Jelovcic e il gol di Ramon: 3-1. Ma non  è finita, perché la squadra di Jeffe preme ancora sull’acceleratore, Titon realizza il poker, Rafinha il pokerissimo e il 5-1 sembra preludere ad una goleada da doppia cifra, anche considerando le tante (forse troppe) defezioni di Genova, arrivato a Rieti con quattro squalificati. Al 16′ Javi Roni “chiude” il set (6-1), qualche secondo più tardi Tornatore neutralizza un rigore ad Ortisi, ma al 17′ si becca il secondo giallo e viene espulso. E proprio sul filo dei 2′ di inferiorità numerica il Real subisce la rete del 6-2 da parte di Zanella che chiude la prima frazione di gioco. 

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Real prova a gestire l’ampio vantaggio, allunga ulteriormente col terzo gol di giornata di Jelovcic (7-2) al 4′, ma da quel momento in poi è Genova ad avere la meglio: in 2′ tre gol con Juanillo (doppietta) e Zanella, la partita che incredibilmente si riapre, i miracoli del portiere ligure e quattro legni colpiti dal Real. Finisce 7-5, ma l’aver dilapidato tutto ciò che era stato costruito nella prima frazione di gioco non ha soddisfatto affatto né la proprietà, né tantomeno il tecnico.

BORDOCAMPO – Per Jeffe “è una vittoria che non mi riesco a godere fino in fondo perché per la troppa presunzione, per la troppa saccenze, abbiamo rischiato seriamente di compromettere una partita che per 20′ abbiamo gestito e dominato sotto ogni aspetto. Le grandi squadre si vedono in questi frangenti: per tutta la settimana con Carlo (Cundari, ndr) ci siamo spesi per cercare di lavorare sulla fase difensiva, sull’intensità e sulla voglia di subire il meno possibile e alla fine invece, anche stasera cinque gol. Dobbiamo migliorare, tutti, a cominciare da me”.

Il tabellino del match:

REAL RIETI-CDM FUTSAL GENOVA 7-5 (6-2 p.t.)

REAL RIETI: Tornatore, Javi Roni, Jelovcic, Rafinha Rizzi, Titon, Matticari, Ramon, Romano, Juanjo, Rafinha Novaes, Tirana, De Luca, Relandini, Tondi. All. Cundari

CDM FUTSAL GENOVA: Manca, Ortisi, Zanella, Juanillo, Pizzo, Chessa, Piccarreta, Joao Vitor, Donadio, Keko, Rivera, Lo Conte. All. Lombardo M.

MARCATORI: 8’43” p.t. Ortisi (G), 9’02” Jelovcic (R), 10’05” Jelovcic (R), 10’46” Ramon (R), 10’57” Titon (R), 13’19” Rafinha Rizzi (R), 16’34” Javi Roni (R), 18’42” Zanella (G), 3’29” s.t. Jelovcic (R), 4’25” Juanillo (G), 4’47” Zanella (G), 5’35” Juanillo G)

AMMONITI: Juanjo (R), Tornatore (R), Juanillo (G)

ESPULSI: al 16’47” del p.t. Tornatore (R) per somma di ammonizioni

NOTE: al 15’24” del p.t. Tornatore (R) para un calcio di rigore a Ortisi (G)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella) Gianfranco Marangi (Brindisi) CRONO: Pasquale Giaquinto (Ostia Lido).

condividi su: