Maggio 2024

EVENTI E MANIFESTAZIONI

IL 20 MAGGIO INCONTRO SUGLI ZANNI DEL CICOLANO E LE MANIFESTAZIONI CARNEVALESCHE DEL REATINO

tradizioni

OpenHub Lazio, in coprogettazione con l'Associazione Orizzonti Sabini APS, è lieto di annunciare il nono appuntamento nell'ambito del progetto di valorizzazione delle tradizioni popolari locali. L'evento si terrà lunedì 20 maggio 2024, alle ore 15:30, presso la sede di OpenHub Lazio in Via Pennesi, 2 a Rieti. Nel corso della conferenza verranno presentati le manifestazioni carnevalesche del reatino con il coordinamento di Francesco Rinaldi e la partecipazione di Luciano Bonventre che affronterà il tema: “Gli Zanni del Cicolano”. 

Gli "Zanni" sono personaggi che hanno radici nella maschera latina del "Sannus" menzionata da Cicerone nel "De Oratore". Essi rappresentano una varietà di figure dell'immaginario contadino, che si sono evolute dall'antichità fino ai giorni nostri. Le maschere principali includono il Turco, il Guerriero e lo Zannone, i quali, con la loro abilità nel dialogo e nei versi in ottava rima, accompagnati dalle movenze guerresche della "Danza della Spada", creano una particolare forma di Moresca che culmina nella "Conquista del Castello", richiamando le gesta dei Paladini di Francia e dei poemi cavallereschi. Ad essi si uniscono il Dottore, la Strega, l'Eremita, la Zingara, il Cacciatore e l'Orso, il Mazzamorello, il Mago Malagigi. 

L'incontro è aperto a tutti gli interessati alla scoperta e alla conservazione delle nostre radici culturali. Sarà un'occasione imperdibile per approfondire la conoscenza delle nostre tradizioni e per contribuire alla loro valorizzazione e trasmissione alle future generazioni. 

L'evento, co-progettato con l'Associazione Orizzonti Sabini APS,  è stato selezionato tra le proposte pervenute in risposta alla call "OpenCultura", promossa da OpenHub Lazio. Orizzonti Sabini APS è un’associazione di promozione sociale che racconta la storia, gli usi, i costumi, le tradizioni del territorio reatino attraverso il teatro, la musica, il canto, la pittura e la fotografia. 

condividi su: