Febbraio 2019

SPORT

GRANDE PARTECIPAZIONE AD AMATRICE PER L'ALLENAMENTO DEGLI AZZURRI DEL RUGBY

rugby

L’Italia del rugby torna in campo manifestando la propria vicinanza ad Amatrice ed ai Comuni stravolti dal sisma dell’agosto 2016. Dopo essersi mobilitati da subito, nei primi mesi della gestione O’Shea, per regalare un pomeriggio di svago ai giovani rugbisti delle zone del cratere sismico con un rugby clinic dedicato alle Società del territorio organizzato insieme agli Arieti Rugby Rieti sul campo del capoluogo sabino, gli Azzurri ha iniziato proprio dal nuovo sintetico di Amatrice la preparazione al test di domenica 24 febbraio contro l’Irlanda, terza giornata del Guinness Sei Nazioni.

L’allenamento interamente aperto al pubblico, che ha accolto ben volentieri l'invito a partecipare. Numerosi, sugli spalti, i tifosi presenti. E' stato il capitano dell’Italrugby Sergio Parisse, record man di presenze in Nazionale e nel Sei Nazioni: “La famiglia di mio padre è aquilana, ed a L’Aquila vivono i miei genitori e molti miei parenti. Conosco bene cosa significhi vivere la realtà di un terremoto e penso sia nostro dovere essere coerenti con i valori del nostro sport e impegnarci in prima persona per sostenere, anche solo con un gesto simbolico come questo allenamento, chi è stato colpito da una tragedia tanto grande. Il nostro sport insegna a rialzarsi da ogni difficoltà ed il desiderio di rialzarsi e rimettersi in gioco deve guidare tutte le persone toccate dal sisma del 2016” ha dichiarato il capitano azzurro.

condividi su: