Giugno 2019

SPORT

GLI ATLETI REATINI ALLE UNIVERSIADI 2019

atletica

(di Franco Pica) Inizia domani 9 luglio, per terminare il 13, l’intenso programma delle gare di atletica leggera della 30^ edizione delle Universiadi in corso di svolgimento dal 2 scorso a Napoli. Varie edizioni di campionati sportivi universitari furono organizzate fin dal 1923, ma l'Universiade vera e propria fu ideata e organizzata dal dirigente sportivo Primo Nebiolo, storico Presidente della FIDAL. La prima edizione si sarebbe dovuta tenere a Roma, sede dell'Olimpiade estiva del 1960, ma gli impianti non erano pronti, e la manifestazione si tenne nel 1959 a Torino, che aveva già costruito gli impianti necessari per festeggiare il centenario dell'Unità d'Italia nel 1961 e vedeva nella manifestazione la possibilità di compiere una "prova generale". Con l'occasione venne creata la bandiera con la "U" circondata da stelle e venne adottato come inno il Gaudeamusigitur.La città che ha ospitato il maggior numero di edizioni è Torino, con due edizioni estive (1959 e 1970) e un'edizione invernale (2007). Inoltre nel 1966 si è svolta a Sestriere, comune della provincia torinese, la IV Universiade invernale.Sempre a Torino ha inoltre luogo la tradizionale accensione della fiaccola del sapere che, analogamente alla fiamma olimpica, è poi trasportata dalla staffetta di tedofori fino al luogo di svolgimento delle Universiadi. Dopo questa breve premessa storica eccoci ai nostri atleti in gara. Nella mattina dell’8 luglio, vedremo in gara Sebastiano Bianchetti impegnato nei lanci di qualifica del lancio del peso, 2° Gruppo. La finale, a cui gli auguriamo di accedere, è in programma domani pomeriggio. La misura minima di accesso è di m 19,70 o comunque è necessario rientrare nei primi 12. Dopo aver superato di recente il muro dei 20 metri il lanciatore reatino, in forza al Gruppo Sportivo della Polizia ma con pedigree Studentesca Milardi, potrebbe avere buone possibilità di entrare nel gruppo dei finalisti. Per la cronaca nel suo gruppo dovrà vedersela con gente del calibro del polacco KonradBUKOWIECKI che si presenta con una credenziale di m 21.66. E anche diversi altri iscritti vantano misure superiori o intorno ai 20 metri.Martedi 9, seconda giornata delle gare di atletica, è in programma la qualificazione del salto con l’asta. E quindi avremo la possibilità di vedere in gara Roberta Bruni, Gruppo Sportivo Carabinieri e allevata nel vivaio della Studentesca, anche lei impegnata nei salti di qualifica. Al di là delle prestazioni che ci auguriamo soddisfacenti. È comunque una grande soddisfazione rappresentare l’Italia in una competizione di così alto livello.

condividi su: