Marzo 2019

SPORT

GLI ATLETI DEL LAZIO IMPEGNATI AI GIOCHI MONDIALI SPECIAL OLYMPICS DI ABU DHABI, FORZA AZZURRI!

manifestazioni

Una bellissima fetta dei 157 azzurri che da poche ore sono sbarcati negli Emirati Arabi per i Giochi Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi è composta da rappresentanti del Team Lazio: in tutto 17 Atleti, 4 tecnici, un accompagnatore e un responsabile della comunicazione accreditato. Per tutti, l'opportunità di vivere, dopo i saluti istituzionali di ieri, una grandissima esperienza internazionale in rappresentanza del movimento che in Italia conta oltre 16mila Atleti. 

 "Tutti gli eventi Special Olympics - spiega Stefania Cardenia, direttore del Team Lazio - sono una grossa apportunita per gli Atleti, le loro famiglie e per le loro comunità. La crescita che ciascun partecipante ha in un evento, come un gioco mondiale, è importante se partecipata e condivisa con tutti, perché diventa patrimonio di ciascuno di noi: quelli che vanno e quelli che rimangono. Nessuno è spettatore nel mondo Special Olympics, perché sappiamo vivere direttamente, ma anche vivere di riflesso le emozioni di chi ci rappresenta all'evento stesso”.
“La società civile - aggiunge Stefania Cardenia - percepisce questa osmosi di emozioni che si vive nel nostro movimento e spesso ne rimane contaggiata: una volta che entri in questo mondo ti accorgi quanto puoi, attraverso tutti, ampliare il giro di emozioni. La nostra regione parteciperà al mondiale con Atleti, Tecnici e Accompagnatori, ma questo anno inviamo negli Emirati Arabi un Atleta, una Partner e un Coach per parlare di comunicazione, per vivere, oltre lo sport, quel contatto con gli altri su tematiche importanti e condivise.
A tutti quelli che sono appena partiti raccomando sempre di vivere pienamente ogni giornata e se possibile tenere un diario che fissi su carta quello che succede e non faccia dimenticare al cervello quello che vive il cuore. Un abbraccio e buon mondiale a tutti”.

Ecco tutti i protagonisti della nostra regione protagonisti in diverse discipline sportive, dal 14 al 21 marzo:  Sara Capone (partner basket unificato, Con Noi Roma). Leonardo De Lucca (calcio a 7 unificato, Mai Soli San Cesareo), Andrea Empoli (calcio a 7 unificato, Albano Primavera), Alessio Serafini (partner calcio a 7 unificato, Mai Soli San Cesareo), Francesco Manciocchi (partner calcio a 7 unificato, Albano Primavera). Kamill Monnati (calcio a 5 unificato, Castellinsieme), Fabrizio Pucci (calcio a 5 unificato, Albano Primavera), Stefano Carducci (partner calcio a 5 unificato, Castellinsieme), Luigi Palombi (partner calcio a 5 unificato, Albano Primavera). Devis D’Arpino (atletica, Nuova Era Latina). Adriano Ottaviano (bowling, Filo), Fabio Borgognoni (bowling, Lazio Bowling), Martino Pota (bowling, staff nazionale). Gabriele Di Bello (nuoto, Liberi di fare sport), Federico Badessi (nuoto, Banca d’Italia), Fabrizio Sprega (staff nazionale). Michele Latini (pallavolo unificata, Crescendo Insieme), Matteo Bruno (partner pallavolo unificata, Crescendo Insieme). Jennifer Di Cara (tennis, Filo), Roberto Bernini e Alessandra De Perini (tennis, staff nazionale). Giampiero Casale (area comunicazione staff nazionale) e Raffaele Italiano (accompagnatore). 

La delegazione laziale si arricchisce, come annunciato dal direttore regionale, con un terzetto impegnato dal 14 al 18 marzo nel summit mondiale dei Giovani leader, occasione importante per un confronto con tantissime realtà diverse al fine di aumentare sul nostro territorio la conoscenza e il numero delle opportunità inclusive grazie al programma di Special Olympics: sono David Melchiorri (Youth Leader Summit, Atleta Real Rieti Special), Luisa Lorè (Youth Leader Summit, partner e responsabile volontari del Team Lazio) e  Stefano Mariantoni(Youth Leader Summit, mentor). 

condividi su: