Febbraio 2020

PROVINCIA

DIECI BAMBINI DI CHERNOBYL A POGGIO SAN LORENZO, RACCOLTA FONDI

solidarietà

Nel mese di Giugno Poggio San Lorenzo (Rieti) ospiterà 10 bambini tra i 7 e i 12 anni provenienti dalle zone del disastro nucleare di Chernobyl. L'Associazione Cammini dell'Arte, insieme al COMITATO CERNOBYL ONLUS MARIANO, al Comune di Poggio San Lorenzo, al Comitato Parrocchiale e a tanti poggiani, si sta mobilitando per provvedere alle spese di viaggio, perché vivano tante iniziative di svago, l'opportunità di avere visite pediatriche, pranzi e cene per tutto il soggiorno, vestiti e tutto ciò che può essere loro utile. 

“Lanciamo un appello per sostenere economicamente questa iniziativa - dichiara Francesco Lucioli, presidente dell’Associazione Cammini dell’Arte -  contribuendo al progetto, con un aiuto economico che servirà per acquistare i biglietti aerei dei ragazzi, le spese per i documenti e il trasferimento. Per i bambini è una grande opportunità per mangiare cibo sano e respirare aria pulita, per il territorio un’occasione di arricchimento che fa bene al cuore”.

Due le modalità messe a disposizione per chi volesse partecipare alla raccolta:

  • conto corrente della Banca BCC IBAN IT82Z0832773740000000005074 INTESTATO A "CAMMINI DELL'ARTE

  • campagna “Soggiorno estivo bambini di Chernobyl” sulla piattaforma GoFundMe raggiungibile al link gf.me/u/xnbka6

I bambini vivono nelle zone contaminate dallo scoppio della Centrale Nucleare di Chernobyl, respirano aria contaminata e mangiano cibi prodotti sui terreni contaminati. Con un mese di permanenza fuori dal loro ambiente perdono circa il 60% del Cesio 137 che li danneggia fortemente fino a provocare nei casi più gravi leucemia e cancro alla tiroide.

E' stata organizzata anche una piccola riffa per raccogliere fondi. L’acquisto dei biglietti sarà devoluto alla causa, in palio un pranzo alla Sagra del Frittello il 22 marzo a Poggio San Lorenzo. 

Contatti

Per saperne di più e rimanere aggiornati esiste il gruppo Facebook “Progetto Chernobyl P. S. Lorenzo”
(https://www.facebook.com/ groups/1035859363461628/). Per ulteriori informazioni, contattare Francesco 392 144 5940.

condividi su: