Ottobre 2020

CONTE PRESENTA IL NUOVO DPCM: LE MISURE PREVISTE

Conte parla, annuncia di non voler pesare ancora su un'economia in sofferenza, ma insieme non rischiare, con misure troppo poco severe, di dover rincorrere una curva dei contagi in crescita esponenziale. Dalle 18 di rinvio in rinvio, causa scontri tra Governo e Regioni, si è giunti alle 21.30. 

Punto cruciale ed atteso la scuola: si mantiene la didattica in presenza,  "modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00“. Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adotteranno forme flessibili nell'organizzazione dell'attività didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata, che rimane complementare a quella in presenza.con possibilità di ricorrere ai turni pomeridiani. 

Ristorazione: attività ristorazione apertura dalle 5  fino alle 24 con consumo ai tavoli, se non sono presenti fino alle 18. L’asporto è consentito fino a mezzanotte. Al massimo sei persone al tavolo e tutti i ristoratori dovranno affiggere un cartello con il numero massimo di clienti possibili nel mantenimento della distanza di sicurezza. Nessuna limitazione di orari negli ospedali, negli aeroporti e lungo le autostrade.

"Palestre e piscine per ora sono aperte. Alcuni imprenditori stanno applicando bene le regole altri no, voglio essere chiaro, daremo loro una settimana di tempo per allinearsi ai protocolli di sicurezza, altrimenti chiuderemo" “Resta vietato lo sport a contatto amatoriale e non sarà consentita l’attività dilettantistica di base, ma non gli allenamenti individuali.

Saranno i sindaci a poter decidere la chiusura alle 21 di vie o piazze nei centri urbani dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.

"Sono vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale" 

condividi su: