Gennaio 2020

CITTADUCALE, CERCA DI LIBERARSI DELLA COCAINA DURANTE UN CONTROLLO, DENUNCIATO UN ALBANESE

cronaca

Era intento ad aspettare la propria clientela all’interno della propria auto presso l’area industriale di Santa Rufina, dove veniva avvicinato da giovani reatini in cerca di stupefacenti, ma il “businnes” è stato disturbato dall’intervento dei Carabinieri della Compagnia di Cittaducale arrivati al momento dello scambio.
Alla vista della pattuglia un giovane albanese residente in Cittaducale, ha fatto fuggire l’auto con i clienti ed ha cercato di disfarsi dell’involucro contente lo stupefacente gettandolo nella vegetazione dal finestrino dell’auto, ma la mossa è stata notata dai Carabinieri che prontamente hanno bloccato l’uomo e rinvenuto la droga.
La sostanza rinvenuta, identificata subito dopo come cocaina, era confezionata in una piccola ampolla in plastica termosaldata, pronta per essere facilmente scambiata tramite un veloce affiancamento dei veicoli. La successiva perquisizione del giovane, permetteva di accertare che lo stesso, oltre allo stupefacente, era in possesso di una quantità di denaro in banconote di piccolo taglio, presumibile frutto dello spaccio.
Il risultato è stato concretizzato a seguito di una serie di controlli che i Carabinieri di Cittaducale stanno eseguendo su tutta la zona industriale e volto a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti tra la gioventù locale. Proprio durante tale attività, era già stata notata nelle decorse serate, la presenza del giovane straniero e ieri la concretizzazione del sequestro.

M. S. classe 1984, già gravato da specifici precedenti penali, dovrà ora nuovamente rispondere del reato di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina ai sensi del DPR 309/90, mentre proseguiranno nei prossimi giorni i controlli dell’Arma su tutte le zone notoriamente frequentate da giovani e quindi possibili piazze di spaccio. 

condividi su: