Maggio 2019

CISAL, PALMERINI: "I GRANDI TEMI ASSENTI DALLA CAMPAGNA ELETTORALE"

elezioni, politica

“Campagna elettorale per le elezioni amministrative ed europee 2019, ancora un’occasione persa per Rieti. Pochi giorni e termineranno i comizi e proclami a caccia dell’ultimo voto, a dir la verità pochi incontri e sottotono, sembrerebbe quasi che i reatini siano diventati talmente invisibili da non interessare più neanche ai partiti e ai politici”, Lo dichiara in una nota il Segretario Cisal Rieti, Marco Palmerini.

“Poca o nessuna attenzione da parte dei partiti e movimenti per le sfide che attendono il nostro territorio, continua il Sindacalista, i grandi assenti dall’agenda politica di ognuno sono i problemi e le possibili concrete soluzioni di questi. Il clima polemico, ormai cronico, ha inquinato il dibattito politico, offuscando l’attenzione dei candidati e dei loro sostenitori dai grandi temi della nostra Provincia, o meglio ex Provincia.

Poco o nulla è stato detto dai candidati al parlamento europeo e alle varie amministrazioni comunali sulle questioni che condizionano la qualità della vita dei cittadini reatini che in alcuni casi, sono temi di vitale importanza - prosegue Palmerini - Dal radar della campagna elettorale è pressoché scomparsa la difesa della salute dei cittadini, non si sono sentite da parte dei pro-cacciatori di voti, proposte per evitare il depotenziamento dell’ospedale provinciale e per la costruzione di quello nuovo. Così come si è evitato di parlare della ricostruzione dell’ospedale Grifoni distrutto dal terremoto, lasciando l’argomento esclusiva dei candidati al Comune di Amatrice, come se un ospedale servisse per la popolazione di un solo paese.

Allo stesso modo è scomparsa l’attenzione sulla gestione delle nostre risorse idriche, nessun politico e amministratore impegnato nella campagna elettorale ci ha raccontato l’esito della convenzione per il ristoro per lo sfruttamento delle sorgenti idriche Peschiera - Le Capore, aggiunge il Segretario Cisal. Sono arrivati da Roma i primi sette milioni di euro stabiliti e previsti entro gennaio 2019? Se non si affronta una tematica del genere in campagna elettorale, se si tace su quest’argomento anche in quest’occasione, quando ne discutiamo?

Sempre con lo stesso andazzo - dichiara Palmerini -  si è chirurgicamente evitata la discussione sulle infrastrutture per la mobilità, solo ad esempio, i più hanno dimenticato la messa in sicurezza della consolare Salaria, per non citare poi il collegamento via Terni con la capitale tramite gli ormai noti treni bimodali. Misure quest’ultime che inciderebbero positivamente sullo sviluppo occupazionale, altro argomento accuratamente eluso dalla folta schiera di aspiranti “poltronisti”.

Non per ultimo, insieme a tanto altro, quasi inesistenti sono state le proposte per velocizzare l’inizio della ricostruzione dei paesi distrutti dal terremoto. Tuttavia qualcosa a favore dei candidati va segnalata, notevole la loro attività sui social con bellissimi proclami e tante immagini colorate, peccato che questi sono strumenti poco consoni al dibattito politico, con buona pace dell’elettorato ormai rassegnato ad assistere ai virtuosismi sul web”.

condividi su: