Aprile 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

BOCCARDI PRESIDENTE DI ASSOEVENTI INCONTRA IL SETTORE WEDDING REATINO

Cosi come annunciato, questo pomeriggio a Colle Aluffi si è tenuto l'incontro di Assoeventi con tutti gli esponenti del banqueting reatino (si tratta di un termine inglese che fa riferimento all’allestimento di banchetti per cerimonie, eventi privati e aziendali curandone ogni aspetto). Ospite il Presidente Michele Boccardi dell'associazione di Confindustria dei settori Events, Luxury e Wedding che è stato ricevuto lunedì scorso da ministra per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini. Durante l’incontro,  Boccardi ha illustrato la complessa situazione nella quale versa il comparto del wedding, ancora in attesa di una data per la ripartenza. Alla ministra è stato consegnato un protocollo aggiornato per lo svolgimento degli eventi privati in sicurezza. Fra le principali novità, contenute nel protocollo, c’è il distanziamento dei tavoli ad oltre due metri, la presenza di un Covid manager ogni 50 invitati e il green pass. Di questo si è discusso oggi anche a Rieti, assicurando la riapertura il 15 maggio del decreto per l'inserimento del comparto 'dimenticato' insieme ai relativi imprenditori e protagonisti, il wedding. Gli sposi dopo aver rimandato di un anno, vivono ancora un'incertezza tale da impedire loro di programmare qualsiasi tipo di aspetto inerente il dopo cerimonia. Così dopo aver perso gli eventi della primavera, i ristoratori temono di vedere sfumate anche le prenotazioni per il prossimo futuro. Distanziati e presenti i nomi noti della banchettistica, circa 40 imprenditori, particolarmente provati da questa situazione "I sacrifici di una vita rischiano di essere spazzati via da questi ultimi mesi. Preoccupa soprattutto l'immagine che l'opinione pubblica possa avere di noi dopo essere stati ritratti come gli 'untori', ben consapevoli non sia così. Abbiamo avuto sempre massimo rispetto dei nostri clienti ed abbiamo messo in campo tutte le misure anticovid richieste, siamo rimasti chiusi per mesi per poi essere completamente ignorati. Abbiamo strutture che hanno costi anche fissi non indifferenti, dobbiamo essere messi in condizione di lavorare".

Sempre nel pomeriggio odierno una delegazione del gruppo "Tuttiunitissimi"  ha avuto un ulteriore incontro con monsignor Pompili Vescovo di Rieti per presentare l'idea del Fondo di Solidarietà a sostegno della categoria da affiancare al Fondo Santa Barbara già istituito. Il vescovo si è detto ben felice di accogliere il progetto e di portarlo avanti, curando come Curia la raccolta e la distribuzione delle risorse economiche. I ristoratori si sono detti disposti ad organizzare degli eventi specifici durante l'anno, così da destinarne al Fondo gli introiti.

Si attende ora la metà del mese di maggio, sperando di poter riacquisire un po' della serenità necessaria per realizzare nel modo migliore cerimonie ed eventi.



28_04_21

condividi su: