Gennaio 2020

TERREMOTO

ADDIO A LAGA, IL PASTORE TEDESCO SIMBOLO DEL TERREMOTO

archeologia

Tra i simboli rimasti del sisma d'Amatrice c'era anche Laga, il cane compagno di sventura e di vita di Carlo Grossi l'infermiere del 118 che nonostante la terribile tragedia personale vissuta in quelle ore continuò a scavare e a portare soccorso con il proprio cane pastore al suo fianco. Insieme avevano scavato tra le macerie, trovando morti e superstiti: lui conduttore dell'unità cinofila nell'associazione nazionale Carabinieri, lei, Laga, con la grave responsabilità di individuare i corpi senza vita dei figli di Carlo, Franco di 23 anni e Anna di 21, sotto le macerie. E sempre insieme su quella terra erano restati perchè all'emergenza non c'è ancora fine. Oggi, dopo una lunga malattia, Laga è morta e Carlo l'ha salutata con queste brevi, intense parole 

Ciao LAGA
Un addio

È tramontato il sogno
Chiudo l'orizzonte
Ti bacio
E vado via. (M.Moronti)

condividi su: