Aprile 2019

TERREMOTO

AD ILLICA POSA DELLA PRIMA PIETRA PER LA 'CASA DELLA CULTURA'. TANTI GLI OSPITI

ricostruzione

 Si terrà venerdì 12 APRILE ALLE ORE 11, ad ILLICA, frazione di ACCUMOLI, la cerimonia di "posa della prima pietra" della "CASA DELLA CULTURA", il centro polifunzionale fortemente voluto e sostenuto dal M.A.R.I.C., MOVIMENTO ARTISTICO PER IL RECUPERO DELLE IDENTITÀ CULTURALI. La Casa della Cultura nasce da un'idea di Vincenzo Vavuso, Presidente del M.A.R.I.C., nonché sottufficiale dell'Esercito italiano. 

Alla presenza delle autorità, tra cui il Presidente del Parlamento Europeo ANTONIO TAJANI, molto vicino alle popolazioni del centro Italia, degli artisti del M.A.R.I.C., del Sindaco STEFANO PETRUCCI, dei cittadini, delle aziende e delle associazioni sostenitrici del progetto, sarà celebrata la nascita della struttura polifunzionale donata alla popolazione colpita dal terremoto. Interverranno anche il presidente della Società Sportiva Lazio e della Salernitana Calcio U.S. 1919, CLAUDIO LOTITO, il direttore sportivo della Salernitana Calcio U.S. 1919, ANGELO FABIANI, la dirigente sportiva della Salernitana Calcio U.S. 1919, ROSA PUNZO, una rappresentanza della prima squadra di calcio maschile ed una rappresentanza della squadra femminile della Salernitana Calcio e l’Avvocato ROMANO CICCONE di Salerno, arduo sostenitore del maestro Vincenzo Vavuso e del M.A.R.I.C. La struttura sarà pronta entro il prossimo mese ad opera della ditta ATERNO COSTRUZIONE S.R.L. dell’Aquila. Per un anno e mezzo gli Artisti del Movimento Artistico per il Recupero delle Identità Culturali, si sono intensamente impegnati nella realizzazione di mostre, aste ed eventi finalizzati alla raccolta fondi per la realizzazione della "Casa della Cultura" e adesso, con non poca emozione, celebrano insieme alla popolazione questo importante momento, un momento magico che deve vedere tutti raccolti in un’unica voce, quella della solidarietà e della fratellanza.

 

Le parole del Maestro VINCENZO VAVUSO, Presidente del M.A.R.I.C. nonché sottufficiale dell’ESERCITO ITALIANO: “Sono stati due anni intensi e sofferti, in cui spesso mi sono sentito avvolto dalle mille responsabilità non semplici da affrontare. Avevo fatto delle promesse a me stesso, alla mia famiglia, al mio movimento, agli amici e a tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo progetto, ma soprattutto avevo promesso agli accumolesi che per il mese di aprile del 2019 la Casa della Cultura (centro polifunzionale) sarebbe stata terminata. Come si può vedere dalle prime immagini, manca davvero poco per concludere un importante progetto.  Mi auspico che la popolazione sia soddisfatta di questa struttura che sarà a loro completa disposizione. Per me non è stato solo un progetto meramente materiale, bensì una questione morale e soprattutto sociale. La vita mi ha insegnato che più è ripida la salita e più grande è la soddisfazione quando si raggiunge la cima. Questa struttura deve essere da monito per tutta l’Italia e deve far riflettere. Noi ce l’abbiamo fatta, abbiamo reso onore a coloro che hanno perso la vita quella notte del 24 agosto ed il Movimento M.A.R.I.C. continuerà a dare il proprio supporto alla popolazione, anche successivamente.  Ovviamente ringrazio l’azienda Industrial Starter di Vicenza e l’associazione Onlus di Illica quali partnership del progetto, il Sindaco Stefano Petrucci, uomo di inesauribile forza e persona valorosa che ho potuto apprezzare giorno dopo giorno. Ringrazio il Comune di Curti (CE), l'Azienda Arti Grafiche Boccia di Salerno, l’azienda Alcas S.r.l. di Aversa (Ce), l’Azienda Fervec e Geo Color di Santa Maria Capua Vetere (Ce), l’Azienda The Wine Bus di Montemiletto (AV), l’Azienda Jerry Key di Montecorvino Rovella (Sa), la società della Salernitana U.S. 1919, il Circolo Ilva di Bagnoli (Na), la Tenuta San Domenico di Sant’ Angelo in Formis (Ce), la Tenuta d’amore di San Mango Piemonte (Sa), l’Azienda Anter Moda di Cava de’ Tirreni, l’I.T.C.G. Fermi e l’associazione Arnera di Pontedera (PI), il Liceo Classico “T.Tasso” di Salerno, il Liceo Scientifico Statale di San Cipriano d’Aversa (Ce), la Scuola Media Balzico di Cava de’ Tirreni, la Scuola paritaria per l’infanzia CIF Santa Maria Goretti di Salerno, i Ristoranti "Il Cantastorie" ed "Il Pescatore" di Vietri Sul Mare (Sa), il Circolo Culturale  L’Incontro di Fisciano (Sa), l’Associazione podistica 42Kappa di Salerno, l’Associazione Persano nel Cuore di Persano (Sa), l’Associazione Movimento Arcobaleno di Montesano sulla Marcellana (Sa), l'Associazione velica Azimut di Salerno e il B&b Marulivo di Pisciotta (Sa) e tutti coloro che ci sono stati vicino lungo questo tortuoso percorso”.

 

 

condividi su: