Aprile 2019

SALUTE

5 NUOVI DEFIBRILLATORI DONATI DAL ROTARY CLUB ED UN CORSO PER MANOVRE SALVAVITA A CURA DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

prevenzione

( di Simone Vulpiani) Nel pomeriggio nell’aula consiliare del Comune si è svolto l’incontro organizzato dal Rotary Club in collaborazione con il Comune di Rieti e il Comitato di Croce Rossa Italiana di Rieti dal nome “Rieti Cardioprotetta”. Una interessante discussione su un tema fondamentale, quello della salute e della necessità di intervenire tempestivamente in caso malore.
Scopo della lodevole iniziativa è quello di incrementare i punti in città (uno sarà a Santa Rufina) dove sia possibile rinvenire la strumentazione atta a salvare vite umane in caso di attacco cardiaco.
Hanno partecipato all’evento gli Assessorati maggiormente coinvolti quindi quello ai Servizi Sociali nella figura dell’assessore Palomba e quello alla Protezione Civile e alla Polizia Municipale nella figura dell’Assessore  Domeniconi. Si è parlato  di come alimentare nella coscienza comune il sentimento di solidarietà e soprattutto della salvaguardia e protezione del bene più importante, la vita.
“Abbiamo deciso di donare alla città dei nuovi defibrillatori, in tutto cinque, vista la crescente necessità, se non si hanno però persone in grado di gestirli e procedere con le manovre salvavita, tutto il lavoro viene vanificato. E’ importante che vengano svolti dei corsi che insegnino queste tecniche: per questo abbiamo deciso di stipulare un accordo con la CRI la quale, attraverso le sue conoscenze pratiche si impegnerà in diverse giornate ad insegnare alla popolazione le manovre base per salvare una vita in difficoltà” queste le parole del Presidente del Rotary Francesco Maria Palomba.  Il corso si svolgerà il giorno 29 aprile 2019. Chi volesse partecipare è invitato ad inviare la propria adesione alla email salute@cririeti.org.
Il corso è aperto a 16 persone ed il relativo costo sarà coperto dal Rotary Club Rieti. Iscrizioni  aperte fino ad esaurimento posti.
Ad intervenire anche il Presidente di ASM Regnini:” Anche le farmacie prenderanno parte a questa iniziativa favorendo la conoscenza e diffondendo la cultura della prevenzione e dell’azione in situazioni di emergenza, questo è quello che è chiamata a fare, a nostro avviso, una azienda espressione di una società partecipata con capitale pubblico che non deve limitarsi a vendere farmaci ma deve ben rapportarsi con la società favorendo anche l’inclusione sociale”. Una coesione di intenti che ha visto quindi la partecipazione di diversi esponenti pubblici ma anche di una associazione sempre attenta al tema della salute e della prevenzione, la Cri che attraverso il suo Presidente Cristallini ha ribadito la costante presenza sul territorio e la capillare attività svolta quotidianamente. “ E’ importante essere qui oggi per patrocinare una iniziativa del genere perché nella nostra società il tema della salute è sempre sottostimato invece in altre realtà, soprattutto all’estero, le manovre salvavita vengono insegnate perfino nelle scuole ai bambini, spero che quello di oggi sia il primo passo verso una vera presa di coscienza e attenzione a questa necessità. Se ci chiamerete noi risponderemo, sempre”, questo il commento del Presidente Cristallini. Anche i due Assessori presenti hanno voluto testimoniare la loro vicinanza al progetto per una Amministrazione sempre più attenta alle esigenze della popolazione ed alle difficoltà che esse può incontrare. C’è solo quindi da auspicare che le persone si formino sempre più per utilizzare al meglio questi strumenti che se ben gestiti possono realmente salvare la vita dei nostri cari, di tutti.

Il bel logo della iniziativa è stato realizzato dalla Inventure e Lucia Ricciardi. 

condividi su: