Aprile 2019

SPORT

27° SCOPIGNO CUP TRA CAMPIONI E SOLIDARIETÀ

Arriva anche il Malmö di Ibrahimovic

calcio

Fervono i preparativi per completare l’allestimento dell’edizione numero 27 della Scopigno Cup World Football Tournament Under 17, intitolato alla memoria di Manlio e Loris Scopigno che quest’anno si svolgerà dal 16 al 19 aprile.

Rispetto alle ultime edizioni, il format del torneo torna a prevedere la partecipazione di nove squadre con tre gironi di qualificazione che si disputeranno sempre in maniera itinerante nelle rispettive sedi di Rieti, di Amatrice e di Terni. Tra il lotto delle società partecipanti spiccano i nomi degli svedesi del Malmö, club in cui è cresciuto un campionissimo come Zlatan Ibrahimovic e quello dei quotati croati della Lokomotiva Zagabria che possono vantare su un ottimo vivaio giovanile da cui recentemente è emerso il talentuoso Marko Pjaca della Fiorentina. Confermate anche le presenze della Roma e della Lazio, assieme a quella dei rossoblù del Cagliari.  “Quest’anno abbiamo avuto diversi problemi logistici - spiega il Patron della manifestazione Fabrizio Formichetti - ma tra mille difficoltà abbiamo comunque allestito un evento importante e di caratura internazionale all’altezza della tradizione della Scopigno Cup. Siamo molto felici di poter finalmente tornare a giocare ad Amatrice e anche quest’anno stiamo organizzando diverse iniziative culturali e solidali per lo sfortunato borgo reatino e per l’Alcli a conferma che la Scopigno Cup non è solo un torneo di calcio, ma un evento a 360 gradi che racchiude sport, turismo, cultura e Solidarietà”. Amatrice e la sua popolazione tornano quindi nella grande famiglia della manifestazione e lo fanno in grande stile visto che sia la partita inaugurale della 27esima edizione in programma il 16 aprile sia la finale del 19 aprile si disputeranno entrambe presso il “Tilesi” e verranno trasmesse in diretta integrale dalle telecamere di Rai Sport. “Ripartire da Amatrice - conclude Fabrizio Formichetti - significa soprattutto contribuire a tenere accessi i riflettori dell’opinione pubblica sulla dura realtà post sisma del 2016. Nessuno può e deve dimenticare le sofferenze di questo splendido territorio e noi, nel nostro piccolo, abbiamo fortemente continuato a dare il nostro contributo per la rinascita di queste zone” Oltre al ritorno del torneo, la Scopigno Cup 2019 omaggerà Amatrice e la sua gente con la confermata presenza di Filippo Inzaghi, testimonial della manifestazione, che presenzierà alla partita inaugurale del 16 aprile assieme a tutti gli studenti delle scuole amatriciane e ai tesserati dell’Amatrice Calcio. Per l’ex tecnico del Bologna, si tratterà del secondo gradito ritorno nella provincia reatina, dopo la partecipazione alla cerimonia di consegna dei premi “Manlio Scopigno” dello scorso 8 ottobre all’Auditorium Varrone di Rieti e la consegna della Cittadinanza Onorario del capoluogo.

condividi su: