Aprile 2021

EVENTI E MANIFESTAZIONI

169° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

eventi

La Polizia di Stato festeggia oggi, 10 aprile, il 169° anniversario della sua fondazione.

 Il Questore Maria Luisa Di Lorenzo, alla presenza del Vice Prefetto Vicario in s.v.  Luisa Cortesi, ha deposto una corona in memoria dei caduti, al cippo del Cimitero Comunale.

 "Una cerimonia sobria come quest’epoca pandemica ci impone, ma che non ha rallentato l’attività della Polizia di Stato che, oltre a far rispettare le norme per il contrasto dei contagi, ha mantenuto costante il numero dei dati operativi rispetto all’anno precedente, aumentando anzi l’attenzione nei confronti dei reati commessi all’interno delle mura domestiche."

 Al riguardo, sono stati irrogati 51 avvisi orali e 9 proposte di sorveglianza speciale a fronte rispettivamente dei 20 e delle 4 dell’anno precedente e 7 ammonimenti per stalking.  

Ma quest’anno il Questore tiene a sottolineare che la Polizia di Stato festeggia anche i 40 anni della Riforma della pubblica sicurezza.

 “La legge 121 del 1981 portò alla Polizia ed al Paese profondi cambiamenti. Addio alle stellette, la Polizia puntò sulla democrazia.

 La smilitarizzazione, continua il Questore, ha significato aprire alla parità di genere. Soltanto allora fu garantita alle donne pari modalità di accesso e di carriera.

 E poi il rinnovamento e il rinascimento culturale hanno accresciuto una nuova teoria, quella della sicurezza condivisa e partecipata, che ha rideterminato il rapporto tra comunità e forze di polizia, le quali si avvalgono della collaborazione attiva della cittadinanza, come efficace strumento di prevenzione dei reati.

 Io - conclude il Questore - sono figlia di questa riforma ed ho potuto apprezzare la lungimiranza del legislatore: vigilare sulle norme, prevenire e reprimere i reati e soccorrere in caso di calamità ma sempre rispondendo ai bisogni dei cittadini”. 

Si riporta di seguito il prospetto del consuntivo dell’attività svolta nel 2020.

Sintesi dell’attività complessiva della Polizia di Stato

QUESTURA DI RIETI – SEZIONE DELLA POLIZIA STRADALE DI RIETI – SEZIONE DELLA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI DI RIETI

Arrestate nr. 55 persone;

Denunciate in stato di libertà nr. 359 persone;

Pattuglie nr. 8.217

Uomini complessivamente impiegati per le pattuglie: nr. 16.434

  Durante il periodo 16 marzo 2020- 15 marzo 2021 sono stati raggiunti i seguenti risultati dalla Questura di Rieti, diretta dal Questore Dott.ssa Maria Luisa Di Lorenzo, e dalle specialità della Polizia di Stato presenti in questa provincia, il cui personale è impegnato quotidianamente nei servizi di controllo del territorio, di prevenzione e repressione dei reati, di gestione dell’ordine e sicurezza pubblica e nelle molteplici attività di tipo amministrativo.

Attività di Polizia Giudiziaria

  • Sono state arrestate 55 persone, di cui: 46 dalla Squadra Mobile (26 per spaccio di stupefacenti) e 9 dalla Squadra Volante, e denunciate in stato di libertà 285 persone, di cui 134 dalla Squadra Mobile (45 per spaccio di stupefacenti), 149 dalla Squadra Volante e 2 dalla D.I.G.O.S.
  • Segnalate al Sig. Prefetto di Rieti 15 persone per uso non terapeutico di stupefacenti .
  • Sono state sequestrati:
  • 143,22di hashish;
  • 51,68 di cocaina;
  • 16,47 di eroina;
  • 884,66 di marijuana;
  • 33,1 di metadone;
  • 72 piante di canapa indica;
  • 30 semi di marijuana;
  • 10 poastiucche di nandrolone;
  • 0,98 di Ketamina.

 

Tra le operazioni di Polizia Giudiziaria più significative effettuate nel corso del 2020 vanno menzionate le seguenti.

La Squadra Mobile ha arrestato l’autore di due rapine a mano armata consumate ad aprile del 2019 in danno del supermercato reatino “Tigre” di Via Paolessi. In entrambe le circostanze, l’uomo, con il volto travisato e armato di coltello, aveva minacciato la cassiera facendosi consegnare l’incasso, rispettivamente, di euro 2980,00 e 2700,00. 

Inoltre, sono state arrestate due cittadine croate resesi responsabili di una rapina commessa ai danni di un anziano, dapprima narcotizzato all’interno della sua abitazione e poi derubato di denaro ed altri beni.

Nel mese di maggio dello scorso anno, è stato messo agli arresti domiciliari un ex agente della Polizia Locale, addetto alla gestione cimiteriale del Comune di  Rieti, sottoposto ad indagini per istigazione alla corruzione, mentre nel successivo mese di giugno è stato arrestato un uomo indiziato di ripetuti furti, commessi nel periodo agosto 2019 – gennaio 2020, in un’abitazione della zona residenziale, per un importo complessivo di 3.750,00 euro. 

Il contrasto ai fenomeni persecutori, anche in ambito domestico, ha portato all’esecuzione di alcune misure cautelari, quali l’obbligo di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento alle persone offese ed ai luoghi dalle stesse frequentati, nei confronti di uomini, denunciati per stalking e violenze fisiche nei confronti delle loro compagne.  

Particolare attenzione è stata prestata, infine, al contrasto dei reati in materia di stupefacenti le cui attività hanno consentito di arrestare e denunciare in stato di libertà un consistente numero di spacciatori, fra i quali  parecchi cittadini extracomunitari.

 Attività della Divisione di Polizia Anticrimine

  • Avvisi orali irrogati dal Questore 51;
  • Fogli di Via Obbligatorio 11;
  • Proposte per l’applicazione della sorveglianza speciale 9;
  • Ammonimenti irrogati per stalking 7;
  • Ammonimenti irrogati per violenza domestica 6.

 Attività di prevenzione e controllo del territorio

Per quanto attiene all’attività di prevenzione e controllo del territorio la Questura di Rieti, sia nel capoluogo reatino che a Terminillo e nel territorio di Passo Corese, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico  ha conseguito i seguenti risultati:

  • Persone arrestate 9;
  • Persone denunciate in stato di libertà 149;
  • Posti di controllo effettuati  874;
  • Persone controllate 10.232;
  • Veicoli controllati  6.095;
  • Chiamate al numero telefonico di soccorso pubblico “113” 17.571;
  • Pattuglie     3.285
  • Da segnalare l’attività svolta dal personale specializzato in servizio presso il Posto di Polizia del Monte Terminillo che ha portato al soccorso di 28 persone per incidenti sulle piste da sci e per dispersi in montagna.

     Attività della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale :

    • Rilascio e rinnovo passaporti 748;
    • Rilascio e rinnovo licenze di porto di fucile per uso caccia e per uso sportivo 1.381;
    • Rilascio Carte Europee delle armi di fuoco 7;
    • Nulla osta all’acquisto di armi 47;
    • Provvedimenti di revoca, sospensione e rifiuto di licenza di porto di fucile 48;
    • Proposte inoltrate all’UTG per i provvedimenti di divieto di detenzione armi 8;
    • Controlli amministrativi ad esercizi o locali pubblici 2;
    • Chiusura esercizi pubblici ex art. 100 del T.U.L.P.S.1;
    • Chiusura esercizi pubblici per violazioni norme anti Covid (5 gg)1.

     Attività in materia di Immigrazione

    • Rilascio e rinnovo permessi di soggiorno 2048;
    • Rilascio permessi di soggiorno familiari cittadini UE 194;
    • Permessi di soggiorno di lunga durata 546;
    • Decreti di espulsione 51;
    • Ordini del Questore 44;
    • Provvedimenti di rifiuto emessi 26;
    • Provvedimenti di revoca emessi 2;
    • Richieste di riconoscimento di status di rifugiato 177;
    • Permessi di soggiorno per status di rifugiato rilasciati 487;
    • Carte di soggiorno per status di rifugiato rilasciate 89;
    • Permessi di soggiorno rilasciati motivi diversi (attesa cittadinanza, cure mediche ecc.) nr.71;
    • Permessi di soggiorno per motivi di regime transitorio rilasciati 66.
    • Sono stati effettuati nr. 3 accompagnamenti presso i Centri di Identificazione ed Espulsione e nr. 4 accompagnamenti alla frontiera.

     Attività della D.I.G.O.S.             

    Nel corso dell’anno sono stati attuati mirati servizi di controllo su tutta la Provincia nei confronti di strutture ricettive, pubblici esercizi e luoghi di aggregazione di soggetti sospettati di contiguità con l’estremismo islamico.

    Nell’ambito di tale attività sono state effettuate nr. 3 perquisizioni domiciliari e controllate oltre 300 persone.

    Per quanto attiene all’attività investigativa sono state denunciate in stato di libertà 2 persone per vari reati.

    La DIGOS ha messo in campo:

    • 800 pattuglie (molte delle quali effettuate per le esigenze di contrasto alla diffusione del coronavirus);
    • 100 servizi di scorta a personalità nell’ambito del territorio della provincia.

Attività dell’Ufficio di Gabinetto- Gestione Ordine Pubblico

E’ da ricordare il costante impegno fornito dalla Polizia di Stato e dalle altre Forze di Polizia in tema di ordine pubblico, con l’emanazione da parte del Sig. Questore di circa 1200 ordinanze nelle quali è stato previsto, in talune manifestazioni particolarmente delicate, anche l’impiego di personale di rinforzo proveniente dai reparti inquadrati.

Complessivamente la sola Polizia di Stato ha impiegato in servizi di ordine e sicurezza pubblica oltre 1900 unità, appartenenti alla Questura di Rieti.

Inoltre, dal febbraio del 2020, a seguito della diffusione del contagio del coronavirus COVID-19, sono stati predisposti numerosi servizi di ordine e sicurezza pubblica finalizzati alla intensificazione del controllo del territorio ed alla verifica del rispetto delle prescrizioni imposte dalle vigenti misure anti Covid-19.

In particolare è stato verificato il rispetto dei divieti di assembramento, dei divieti di spostamento all’interno dei Comuni e delle Regioni, quando previsto, nonché dell’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie e dei provvedimenti di chiusura degli esercizi pubblici che, di volta in volta, sono stati disposti.

Tali servizi continuano ad essere predisposti anche in questo anno 2021, in relazione alla necessità di limitare la diffusione del coronavirus.

Nell’ambito di tale attività la Polizia di Stato (Questura e Specialità) ha messo in campo oltre 400 pattuglie che hanno provveduto al controllo di oltre 1500 persone.

Infine, ai fini della vigilanza nei territori colpiti dal sisma del 2016 di Accumoli ed Amatrice sono state predisposte, dalla sola Polizia di Stato, oltre 700 pattuglie.

Specialità della Polizia di Stato

Polizia Stradale

Per quanto attiene alle specialità della Polizia di Stato presenti in questa provincia, altrettanto importante è stata l’attività svolta dalla Sezione della Polizia Stradale di Rieti e dei suoi Distaccamenti di Amatrice e Passo Corese, i cui risultati si possono così riassumere:

  • persone denunciate in stato di libertà 16;
  • persone controllate 10.383;
  • veicoli controllati 11.644;
  • pattuglie effettuate 2.685;
  • persone controllate con precursori ed etilometro 179;
  • servizi apparecchiatura telelaser per controllo velocità 13;
  • servizi apparecchiatura Street Control 6;
  • servizi effettuati per attività di scorta 21;
  • controlli amministrativi 65;  
  • infrazioni al C.d.S. 3.535;
  • veicoli sequestrati 175;
  • sequestri penali veicoli 2;
  • sequestri penali di denaro Euro 6.700,00;
  • sequestri amministrativi 171;
  • fermi amministrativi 16
  • carte di circolazione ritirate 12;
  • patenti di guida ritirate 78;
  • totale punti decurtati su patenti 4.760;
  • incidenti rilevati 166 di cui 5 con esito mortale (3 persone decedute) e 71 con feriti (123 persone ferite);
  • soccorsi stradali effettuati 997;

Polizia Postale e delle Comunicazioni

La Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Rieti nel corso dell’anno ha conseguito i seguenti risultati:

  • persone denunciate in stato di libertà 58;
  • indagini avviate 237;
  • pattuglie effettuate 347;
  • controlli ad uffici Postali 1276;
  • persone controllate 602;

10-04-21

condividi su: