Dicembre 2020

NPC

UNA BOCCATA DI KIENERGIA CONTRO LATINA

basket

(di Roberto Guidobaldi) - Kienergia Rieti 82 Benacquista Assicurazioni Latina 77.
Era una partita da vincere per la Kienergia e così è  stato ad ogni costo e con ogni mezzo. Non si doveva andare di fioretto ma di sciabola anche perché, la squadra reatina, giocando di voglia, di carattere e di attributi, riesce ad esprimersi meglio. Rotazioni, già normalmente limitate, ogni settimana ancor più corte con assenze importanti come quella odierna di Stefanelli, out per i postumi della partita di Ferrara. In più,  cediamo sempre un americano, inteso come colui al quale si chiedono sicurezza, punti e  canestri quando servono. Pepper, con 4 punti al tabellino fin quasi al terzo quarto, nel momento in cui ha cominciato ad essere più incisivo, ha dato la normale svolta che un giocatore di ruolo importante deve dare. Non si può pensare di non avere una pedina "importante"(acquistata per essere "importante") per gran parte dell'incontro. Le occasioni per tirare da libero le  ha avute( nei primi tre quarti di gioco)  ma mai é stato determinante ed incisivo. Non è  quindi un caso che,  averlo avuto preciso e volitivo nell'ultimo quarto, abbia dato una svolta concreta all'incontro. Per tutto il resto, e per tutti gli altri, ognuno ha fatto il suo massimo con Sanguinetti al top come guardia tiratrice, più che come play, Taylor e De Laurentis che potrebbero, anzi dovrebbero più spesso agire in due in area, con Tommasini che con le sue penetrazioni o crea scompiglio, o segna, o scarica fuori per buoni tiri degli altri. Ecco. La Kienergia dovrebbe creare più pressione in attacco con tagli, penetrazioni ed eventuali scarichi. Ogni volta che De Laurentis, dopo il blocco invece di rimanere fuori dall'area cerca la penetrazione per un passaggio di ritorno, crea scompiglio, cattura rimbalzi , segna, o dialoga. E questo crea varianti in attacco e sbocchi anche per Taylor che può agire nei pressi con dinamismo, non da fermo e senza raddoppi.  Insomma quando la squadra di coach Rossi gioca con cattiveria, con istinto, con passione, con voglia, con "KI"ENERGIA, tutto é meno statico, meno farraginoso, piu dinamico, meno pensato, più coinvolgente, divertente e redditizio. Se vengono fuori gli attributi tutti giocano con meno pensieri negativi e si "nutrono" e traggono energia dal momento. Ogni partita sarà una battaglia e dovrà essere interpretata come tale. Bisognerà essere dei combattenti senza paura. Senza paura di sbagliare, di lottare, di sputare sangue, di sbucciarsi le ginocchia divertendosi nel giocare e nel far giocare i compagni. Qualche ritocco probabilmente é  nelle intenzioni di tutti ma, se così non fosse, potrebbe bastare che ognuno dei giocatori della Kienergia trovasse il suo stile, il suo gioco, il suo cuore e lo "sbattesse" in campo ad ogni partita anche senza l'aiuto del pubblico, che, abbiamo capito essere stato, sino ad oggi, il sesto, settimo, ottavo uomo in campo!!!

Queste e dichiarazioni di coach Rossi: “Chiaramente inutile dire che siamo contenti del fatto di aver interrotto la striscia di sconfitte. In questo momento dobbiamo prendere consapevolezza del nostro campionato e comprendere come venir fuori da questa situazione. Bisogna, come ho detto alla fine della partita di Ferrara, mettersi l'elmetto ogni singola domenica e andare in battaglia. Io ho giocato per la salvezza, per la promozione, per tante cose nella mia breve carriera e so perfettamente che in queste situazioni non prendere consapevolezza del contesto è il pericolo più grande. Ora dobbiamo pensare al prossimo incontro, con Cento sarà una partita difficilissima. Spero che la vittoria di oggi ci dia fiducia nel fare alcune cose un po' meglio. Devo ringraziare tantissimo lo staff medico e il nostro staff tecnico per aver preparato tutte queste partite ravvicinate. Lo staff medico ci ha permesso di avere Claudio Tommasini a disposizione, fuori fino al giorno prima della partita e per il lavoro che stanno ancora facendo su Francesco Stefanelli. Grazie a loro siamo riusciti ad andare con 8 giocatori a referto. Quindi grazie a tutti”.

Kienergia Rieti - Benacquista Assicurazioni Latina 82-77 (26-21, 12-19, 20-21, 24-16)

Kienergia Rieti: Sanguinetti 21 (0/1, 5/6), Taylor 19 (7/11, 0/2), Pepper 14 (6/12, 0/3), Tommasini 13 (3/5, 1/6), De Laurentiis 10 (5/10, 0/2), Fumagalli 4 (1/2, 0/1), Ponziani 1 (0/4, 0/0), Nonkovic 0 (0/0, 0/0), Fruscoloni N.E., Frizzarin N.E., Vujanac N.E., Stefanelli N.E.

Tiri liberi: 20 / 27 - Rimbalzi: 27 12 + 15 (Taylor 12) - Assist: 21 (Pepper, Tommasini 4)

Benacquista Assicurazioni Latina: Benetti 18 (5/9, 2/4), Gilbeck 14 (6/9, 0/0), Lewis 12 (3/5, 2/5), Raucci 12 (3/3, 2/4), Passera 8 (4/5, 0/1), Baldasso 6 (0/0, 1/5), Piccone 5 (1/2, 1/2), Mouaha 2 (1/2, 0/0), Bisconti 0 (0/0, 0/0), Hajrovic 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 8 - Rimbalzi: 30 6 + 24 (Gilbeck, Lewis 10) - Assist: 22 (Passera 11)

27_11_20

ph Alessio De Marco

condividi su: