Dicembre 2020

RIETI-TERNI, IMPERATORI: AL DEPUTATO LORENZONI PIACE ACCREDITARSI MERITI ALTRUI?

viabilità

“Dichiarai nei mesi scorsi – spiega il consigliere comunale con delega ai trasporti Moreno Imperatori –, che la Superstrada Rieti/Terni ha visto fin dalla fine degli anni sessanta, l’interessamento di tanti politici reatini e ternani, che confrontandosi e ‘combattendo’ con le esigenze di altri territori, sono riusciti tra mille difficoltà, stante il principio, non sempre attuato, della continuità amministrativa, a congiungere Rieti e Terni in modo soddisfacente. L’ostacolo più arduo, sotto molteplici aspetti, era rappresentato dallo scavalcamento della SS 79 all’altezza di Marmore.  
Senza ombra di dubbio il principale artefice politico del completamento è stato il Senatore Angelo Maria Cicolani, (Lo scomparso Senatore, nel 2001 vicino d’ufficio, dell’allora Ministro Lunardi e soprattutto responsabile nazionale delle infrastrutture per Forza Italia e poi del PdL, riuscì a inserire la Rieti/Terni nella legge obiettivo, e a far finanziare il progetto per oltre 200 milioni di euro)  e un particolare plauso va all’onorevole Guglielmo Rositani che fece all’epoca da importantissima sponda politica e anche all’attuale onorevole del PD, Fabio Melilli, che attraverso un emendamento alla legge di bilancio, per ben per 22 milioni di euro, è riuscito tempo addietro,  a far finanziare il tratto mancante. Altresì da tempo stiamo assistendo a continui comunicati stampa del neo deputato del M5S, Gabriele Lorenzoni, al quale non pare vero che a breve, alla prossima inaugurazione, riuscirà a farsi fotografare insieme al ministro, va bene un po’ di propaganda, in politica ci sta, ma l’esagerazione indigna.  
Se ci fosse un posizionamento meritocratico alla foto rituale – conclude Imperatori –, Lorenzoni dovrebbe essere posizionato in ultima fila, fare capolino, sperando che i fotografi usino un grandangolo.

04_12_20

 

 

condividi su: