Aprile 2020

PROVINCIA

OPPOSIZIONE "PERPLESSITÀ SULLA DISTRIBUZIONE DI MASCHERINE DEL PRESIDENTE CALISSE"

politica

"In questi momenti così difficili, non è nostra intenzione sollevare polemiche inutili; la politica, seppur ‘distante’ in merito ai propri punti di vista, ora più che mai deve essere unita per il bene comune e la nostra posizione - scrivono i consiglieri Emanuele EROLI, Alessio ANGELUCCI,  Antonio VENTURA e Stefano MICHELI - vuole essere propositiva così come lo è sempre stata, ecco perché chiediamo in relazione all’iniziativa del presidente della Provincia, iniziativa a titolo personale, di sicuro non condivisa con la minoranza considerato l’impatto sociale,  vista la non pubblicità sui canali ufficiali. Dobbiamo però sollevare serie perplessità in merito. Perplessità tecniche e legittime che contrastano, però, almeno nei modi, con il momento storico che si sta vivendo:Il tessuto usato risponde dei requisiti minimi (Dpi)? Il prodotto ha subito il processo di disinfezione? Il Presidente rappresenta 73 Comuni, perché distribuire solo a Rieti? Non sarebbe stato più opportuno coinvolgere 73 Sindaci come fatto dalla Regione? E soprattutto perché non usare un altro mezzo di distribuzione invece di far spostare centinaia di cittadini per raggiungere la sede della Provincia? Quest’ultimo punto va in contraddizione con le regole del contenimento del contagio,  infatti,  non è proprio lei, come tutti i Sindaci d’Italia giustamente, che si raccomanda e ripete quotidianamente di stare a casa? Domani sarà difficile “contenere” le distanze.

Sia chiaro, le perplessità sono legate principalmente ad evitare un ulteriore canale di trasmissione del virus, Inoltre, la distribuzione materiale delle stesse, potrebbe rappresentare un aggravio al potenziale contagio quindi, caro presidente, siamo lieti per l’iniziativa ma, la tutela della salute dei cittadini va oltre qualsiasi iniziativa frettolosa e pericolosa in momenti così concitati fatta, evidentemente, per scopi demagogici"

condividi su: