Dicembre 2020

ESORDIO DEL REATINO FENICI NEL TRICOLORE GT E A VALLELUNGA

sport

Francesco Maria Fenici torna in pista il 4-6 dicembre a Vallelunga dopo il titolo di campione GT4 conquistato nella Porsche Sports Cup Suisse lo scorso ottobre. Il 30enne pilota reatino concluderà la sua prima stagione completa nell'automobilismo proprio sul circuito di casa, dove sarà al debutto in gara, schierandosi per la prima volta al via nel Campionato Italiano GT, che sull'autodromo laziale disputa l'ultimo round 2020. Il portacolori della FF Motorsportcondividerà l'abitacolo della Porsche 718 Cayman GT4 dei Centri Porsche Ticino preparata da Cram Motorsport in equipaggio con il driver svizzero Christian de Kant.  
Le due gare da 50 minuti + 1 giro del gran finale del Tricolore GT Sprint sono in programma sabato alle 15.00 e domenica alle 11.00 con diretta su MS Motor TV (228 di Sky): per Fenici, che ha vinto la GT4 Cup del monomarca elvetico con il team Amag First Rennsport grazie a 9 successi e 1 secondo posto nelle 10 gare disputate tra Hockenheim, Le Castellet, Imola, Mugello e Misano, quello di Vallelunga sarà l'occasione di tornare a macinare chilometri in pista e rinsaldare la preparazione in vista del primo test che effettuerà prima di Natale al volante della più potente 911 GT3 Cup, Porsche che per il pilota testimonial di “Autosprint” e “Auto” è ancora tutta da scoprire.  

Fenici dichiara in vista del weekend di Vallelunga: “Sono pronto e sono felice di esordire nell'Italiano proprio sulla pista più 'sentita'. Cayman a parte, vettura che conosco bene, sarà un po' tutto nuovo, a iniziare dal fatto di alternarmi con Christian, per la prima volta mio compagno di squadra. Dovremo essere bravi ad adattarci alla pista e a ogni situazione il più velocemente possibile. Sento una forte motivazione anche per il fatto che questo importante impegno mi permetterà di fare esperienza, mantenermi allenato e prepararmi in vista del test del 16 dicembre: finalmente potrò provare la 911 GT3 Cup e proprio a Vallelunga!”.

02_12_20

condividi su: